Gazzetta Ufficiale n. 136 del 13-06-1998

 

MINISTERO DEL TESORO, DEL BILANCIO
E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DECRETO 2 giugno 1998.
Emissione e corso legale delle monete d'argento da L. 10.000
celebrative dei campionati mondiali di calcio "Francia 1998".


IL MINISTRO DEL TESORO, DEL BILANCIO
E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Visto l'art. 1 della legge 18 marzo 1968, n. 309, che prevede la
cessione di monete di speciale fabbricazione o scelta ad enti,
associazioni e privati italiani o stranieri;
Vista la legge 20 aprile 1978, n. 154;
Vista la legge 12 gennaio 1991, n. 13;
Visto l'art. 2 della legge 3 dicembre 1993, n. 500, che autorizza
la coniazione e l'emissione di monete celebrative o commemorative
anche nei tagli da lire mille, cinquemila, diecimila, cinquantamila e
centomila;
Visto l'art. 3 della legge 14 gennaio 1994, n. 20;
Visto l'art. 8 della legge 6 marzo 1996, n. 110;
Visto il decreto ministeriale 23 settembre 1997, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 230 del 2 ottobre 1997;
Ritenuta l'opportunita' di emettere una moneta d'argento da L.
10.000 celebrativa del campionato mondiale di calcio "Francia 1998";

Decreta:
Art. 1.

Il Tesoro dello Stato e' autorizzato ad emettere monete d'argento
da L. 10.000 celebrative del campionato mondiale di calcio "Francia
1998" da fornire, in appositi contenitori, ad enti, associazioni e
privati italiani o stranieri.

Art. 2.

Le caratteristiche tecniche delle monete di cui al precedente art.
1 vengono cosi' determinate:

____________________________________________________________________            
        | Valore  |        |                     |                              
        |nominale |Diametro| Titolo in millesimi |     Peso gr.                 
        |_________|________|_____________________|__________________            
Metallo |  lire   |   mm.  | legale| tolleranza  |legale |tolleranza            
        |         |        |       |  in + o -   |       | in + o -             
________|_________|________|_______|_____________|_______|__________            
Argento | 10.000  |   34   |  835  | 3 per mille |  22   |   0,11               
        |         |        |       |             |       |                      
                                                                                   
Art. 3. 

Le caratteristiche artistiche della moneta di cui agli articoli 
precedenti sono le seguenti: 
sul dritto: profilo femminile alato e motivi dello stadio, 
sovrapposti da un pentagono quale elemento del pallone di calcio; a 
sinistra in giro "repubblica italiana"; in basso il nome dell'autore 
"soccorsi"; 
sul rovescio: un pallone di calcio con elementi dello stadio e 
della Torre Eiffel; in giro leggenda "campionato mondiale di calcio" 
una stella e "francia"; in alto "r"; sul campo "1998" e "lire 
10.000"; 
sul contorno: godronatura discontinua. 

Art. 4. 

Il contingente, in valore nominale delle nuove monete di cui al 
presente decreto sara' stabilito con successivo provvedimento, ai 
sensi dell'art. 1 della legge 18 marzo 1968, n. 309. 

Art. 5. 

Le monete da L. 10.000 di cui agli articoli precedenti hanno corso 
legale dal 29 giugno 1998. 

Art. 6. 

E' approvato il tipo della suddetta moneta d'argento conforme alle 
descrizioni tecniche ed artistiche indicate agli articoli precedenti 
ed all'allegata riproduzione fotografica che fa parte integrante del 
presente decreto. 
Le impronte, eseguite in conformita' delle anzidette descrizioni, 
saranno riprodotte in piombo e depositate presso l'archivio centrale 
di Stato. 
Il presente decreto sara' inviato alla Ragioneria centrale per la 
registrazione e sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della 
Repubblica italiana. 
Roma, 2 giugno 1998 
Il Ministro: Ciampi 

____________ 

Allegato 

Dritto Rovescio 

----* Vedere Immagine a Pag. 6 della G.U. *----