Comune di Jesi Rete civica Aesinet
Home Mappa E-mail facile Ricerca

scegli la categoria...
Il Comune - Relazioni con il pubblico - Informagiovani - Dati statistici - Informacittà - Gazzette leggi e normative - Cultura e tempo libero - Economia e lavoro - Turismo - Portale delle associazioni - Istruzione e formazione - Trasporti e mobilità - Sanità, ambiente

Gazzetta Ufficiale N. 186 del 9 Agosto 2002

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

DECRETO 11 giugno 2002
Ammissione dei progetti e centri di ricerca, di cui al decreto ministeriale 23 ottobre 1997.

IL DIRETTORE
del servizio per lo sviluppo ed il potenziamento
delle attivita' di ricerca - Ufficio V

Vista la legge 30 luglio 1999, n. 300, concernente l'istituzione
del Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca
scientifica di seguito denominato M.U.R.S.T.;
Visto decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive
modifiche ed integrazioni;
Vista la legge 14 gennaio 1994, n. 20 e successive modifiche ed
integrazioni;
Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con
modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, recante:
"Modifiche alla legge 1 marzo 1986, n. 64, in tema di disciplina
organica dell'intervento straordinario nel Mezzogiorno";
Viste le domande presentate ai sensi del decreto ministeriale del
23 ottobre 1997, n. 629, riguardante le modalita' procedurali per la
concessione delle agevolazioni ai progetti e centri di ricerca di cui
all'art. 6, comma 5, del decreto-legge 8 febbraio 1995, n. 32,
convertito nella legge 7 aprile 1995, n. 104, a valere sui fondi
della legge n. 488 del 19 dicembre 1992 e, i relativi esiti
istruttori;
Viste le proposte formulate dal Comitato nella riunione del 5 marzo
2002 con riferimento, in particolare ai progetti per i quali il
suddetto Comitato ha espresso parere favorevole ai fini
dell'ammissione alle agevolazioni;
Vista la disponibilita' del cap. n. 8932;
Considerato che per tutti i progetti proposti per l'ammissione alle
agevolazioni nella predetta riunione e' in corso di acquisizione la
certificazione di cui al decreto legislativo 8 agosto 1994, n, 490,
cosi' come integrato dall'art. 15 della legge 23 maggio 1997, n. 135,
e successive modificazioni e integrazioni;
Decreta:

Art. 1.
I seguenti progetti di ricerca industriale e sviluppo
precompetitivo sono ammessi alle agevolazioni ai sensi del citato
decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997, nella misura e con
le modalita' di seguito indicate.
Ditta: Consorzio Mario Negri Sud - Centro di ricerche farmacologiche
e biomediche - Santa Maria Imbaro (Chieti) - (classificata
piccola/media impresa).
Progetto: S209-P/F.
Titolo del progetto: Sviluppo di tecniche e di modelli analitici,
morfologici e bio-molecolari per l'industria chimico-farmaceutica e
agroalimentare, finalizzati allo sviluppo di sostanze di origine
naturale d'interesse farmacologico.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 2.257.949,56 di
cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 92 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 92 par. 3, lettera c), Euro 2.257.949,56;
in zona obiettivo 2 e 5 b Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 2.257.949,56.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 2.257.949,56 per ricerca industriale e
Euro 0,00 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punti 1, 3, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa
Euro 1.574.460,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 3.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 524.820,00.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 65,00%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 69,73%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: trentasei mesi a partire dal 1 luglio 2001.
ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dall'11 maggio 1999.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Progetto di formazione:
entita' delle spese ammissibili: Euro 225.794,96;
imputazione territoriale delle spese: attribuita alla zona in cui
viene prevalentemente svolta l'attivita' di ricerca;
ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa: Euro
169.346,22;
percentuale d'intervento: 0,00%;
durata del progetto: ventiquattro mesi a partire dal 1 gennaio
2002;
ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dall'11 maggio 1999.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Urmet Sud S.p.a. - Roma - (classificata grande impresa).
Progetto: S445-P.
Titolo del progetto: Sistemi e componenti innovativi per il
commercio elettronico.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 6.383.407,27 di
cui:
in zona non eleggibile: Euro 206.582,76;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 0,00;
in zona obiettivo 2 Euro 6.176.824,51;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 6.176.824,51.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 3.191.703,64 per ricerca industriale e
Euro 3.191.703,63 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punto 4, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 3.500.940,00;
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 3.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 1.166.980,00.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 50,40%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 54,84%
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: ventisei mesi a partire dal 1 marzo 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 29 maggio 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Bisiach e Carru' - Costruzioni robot e macchine speciali
S.p.a. - Venaria (Torino) - (classificata piccola/media impresa).
Progetto: S558-P.
Titolo del progetto: Nuovo processo robotizzato per la produzione
mediante saldatura laser tipo Yag o CO2 di compositi struttirali in
alluminio di geometria complessa.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 1.104.184,85 di
cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 1.104.184,85;
in zona obiettivo 2 Euro 0,00;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 1.104.184,85.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 519.555,64 per ricerca industriale e
Euro 584.629,21 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punto 1, 3, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 615.190,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 2.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 307.595,00.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 51,76%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 55,71%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: venti mesi a partire dal 4 marzo 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 4 dicembre 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Floramiata S.p.a. - Piancastagnaio (Siena) - (classificata
piccola/media impresa).
Progetto: S562-P.
Titolo del progetto: Riproduzione asimbiontica di orchidee
spontanee italiane e tropicali e messa a punto di metodi di
discriminazione tra genotipi.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 1.362.774,82 di
cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 328.115,40;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 0,00;
in zona obiettivo 2 Euro 1.034.659,42;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 1.362.774,82.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 1.362.774,82 per ricerca industriale e
Euro 0,00 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punti 1, 2, 4, 6, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre
1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 1.070.370,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 3.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 356.790,00.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 75,00%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 78,54%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: trentasei mesi a partire dal 1 maggio 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dall'11 dicembre 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Istituto clinico "Prof. Dr. De Blasi" S.r.l. - Reggio Calabria
- (classificata piccola/ media impresa).
Progetto: S365-P.
Titolo del progetto: Realizzazione di un kit diagnostico di ricerca
pronto all'uso di citogenetica molecolare per lo studio degli
spermatozoi umani.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 1.824.125,77 di
cui:
in zona non eleggibile, Euro 129.114,23;
in zona art. 92 par. 3, lettera a), Euro 1.669.188,70;
in zona art. 92 par. 3, lettera c), Euro 25.822,84;
in zona obiettivo 2 e 5 b Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 1.695.011,54.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 1.824.125,77 per ricerca industriale e
Euro 0,00 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punti 1, 2, 3, 4, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre
1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 1.352.510,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 3.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 450.836,67.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 69,69%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 74,15%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: trentasei mesi a partire dal 1 giugno 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 30 dicembre 1999.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Promass S.r.l. - Trevi (Perugia) - (classificata piccola/media
impresa).
Progetto: S427-P.
Titolo del progetto: Studio, progettazione e prototipazione di una
stampatrice robotizzata per inserimento in automatico delle vaschette
termoformate nei contenitori alimentari in polistirolo espanso.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 396.638,90 di cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 396.638,90;
in zona obiettivo 2 Euro 0,00;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 396.638,90.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 198.319,45 per ricerca industriale e
Euro 198.319,45 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punto 1, 3, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 220.100,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 2.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 110.050,00.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 52,50%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 55,49%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 5,70%.
Durata del progetto: ventiquattro mesi a partire dal 1 ottobre
2000.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 5 maggio 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Societa' consortile Metapontum Agrobios a r.l. - Metaponto
(Matera) - (classificata piccola/media impresa).
Progetto: S480-P.
Titolo del progetto: Safety Assessment in Food and Enviroment
(S.A.F.E.).
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 6.855.448,88 di
cui:
in zona non eleggibile, Euro 268.557,59;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 5.114.989,13;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 1.471.902,16;
in zona obiettivo 2 Euro 0,00;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 6.586.891,29.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 6.855.448,88 per ricerca industriale e
Euro 0,00 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punti 1, 2, 3, 4, 6, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre
1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 5.258.950,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 3.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 1.752.983,33.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 72,06%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 76,71%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: trentasei mesi a partire dal 1 gennaio 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 21 luglio 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: L.A.I.M. di Colombai rag. Vittorio - S. Maria a Monte (Pisa) -
(classificata piccola/media impresa).
Progetto: S492-P.
Titolo del progetto: Elementi per imballaggi di carta innovativi,
ad alta resistenza meccanica.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 764.356,21 di cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 0,00;
in zona obiettivo 2 Euro 764.356,21;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 764.356,21.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 445.702,30 per ricerca industriale e
Euro 318.653,91 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punto 1, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 401.260,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 2.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 200.630,00.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 49,58%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 52,50%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 5,70%.
Durata del progetto: ventiquattro mesi a partire dal 4 dicembre
2000.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 3 agosto 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Naturis S.r.l. - Rovigo - (classificata piccola/media
impresa).
Progetto: S535-P.
Titolo del progetto: Lo studio delle acque derivanti dalla cottura
del riso con l'obiettivo di ridurne al minimo i consumi e lo scarico
mediante l'ottenimento di prodotti commerciali attraverso un processo
innovativo.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 1.101.086,10 di
cui:
in zona non eleggibile, Euro 185.924,47;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 0,00;
in zona obiettivo 2 Euro 915.161,63;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 915.161,63.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 677.074,99 per ricerca industriale e
Euro 424.011,11 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'ad. 4, comma 11, lettera D),
punti 1, 6, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 583.130,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 3.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 194.376,67.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 49,96%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 52,96%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: trentasei mesi a partire dal 7 febbraio 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 9 novembre 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Tecnocentro ENG S.r.l. - Terni - (classificata piccola/media
impresa).
Progetto: S541-P.
Titolo del progetto: Acquisizione di nuove conoscenze per lo
sviluppo di tecnologie innovative nella realizzazione di
apparecchiature che lavorano ad alte pressioni.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 1.136.205,18 di
cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 0,00;
in zona obiettivo 2 Euro 1.136.205,18;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 1.136.205,18.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 1.136.205,18 per ricerca industriale e
Euro 0,00 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punti 1, 4, 6, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa
Euro 902.410,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 2.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 451.205,00.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 75,00%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 79,42%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: ventiquattro mesi a partire dal 15 aprile
2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 13 novembre 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
La stipula del contratto e' subordinata all'immissione di mezzi
freschi per un importo pari a Euro 232.405,60 (450 mil).
Ditta: Garofoli S.p.a. - Terni - (classificata piccola/media
impresa).
Progetto: S567-P.
Titolo del progetto: Studio di innovativi shelter a geometria
espandibile.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 1.162.028,02 di
cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 1.162.028,02;
in zona obiettivo 2 Euro 0,00;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 1.162.028,02.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 668.811,68 per ricerca industriale e
Euro 493.216,34 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punti 1, 3, 4, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 782.720,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 3.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 260.906,67.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 64,39%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 67,36%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: trenta mesi a partire dal 1 aprile 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 19 dicembre 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Domopan S.p.a. - Milano - (classificata piccola/media
impresa).
Progetto: S574-P.
Titolo del progetto: Recupero di materiali da riciclo come materia
prima per sistemi costruttivi industrializzati, a destinazione civile
ed industriale caratterizzati da elevati risparmi energetici.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 341.378,01 di cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 245.317,03;
in zona obiettivo 2 Euro 96.060,98;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 341.378,01.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 341.378,01 per ricerca industriale e
Euro 0,00 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punti 1, 3, 6, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
Euro 267.130,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 1.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro. 267.130,00.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 73,59%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 78,25%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: dodici mesi a partire dal 2 aprile 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 19 dicembre 2000.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Puggelli Franco & C. S.r.l. - Prato - (classificata
piccola/media impresa).
Progetto: S610-P.
Titolo del progetto: Impianto per preparazione, taglio e il
recupero dei materiali derivanti dalla produzione di bava continua
per fibre tessili di Nylon con caratteristiche tecnologiche di
derivazione plastica per l'alimentazione di estrusori e densificatori
per la produzione di polimeri plastici.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 299.545,00 di cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 299.545,00;
in zona obiettivo 2 Euro 0,00;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 299.545,00.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 299.545,00 per ricerca industriale e
Euro 0,00 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punto 1, 3, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa: Euro
196.020,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 2.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 98.010,00.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 65,00%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 65,44%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: venti mesi a partire dal 1 maggio 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 29 gennaio 2001.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.
Ditta: Antelope Tanning S.p.a. - Santa Croce sull'Arno (Pisa) -
(classificata piccola/media impresa).
Progetto: S615-P.
Titolo del progetto: Ricerca e sviluppo di interventi integrati per
il completo riutilizzo delle acque reflue del processo industriale
conciario.
Entita' delle spese nel progetto approvato: Euro 2.876.664,93 di
cui:
in zona non eleggibile, Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera a), Euro 0,00;
in zona art. 87 par. 3, lettera c), Euro 0,00;
in zona obiettivo 2 Euro 2.876.664,93;
in zona Phasing Out Euro 0,00.
Entita' delle spese ammissibili: Euro 2.876.664,93.
Ripartizione delle spese tra attivita' di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
Euro 1.481.198,39 per ricerca industriale e
Euro 1.395.466,54 per sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell'art. 4, comma 11, lettera D),
punti 1, 4, 6, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa: Euro
1.810.240,00.
Numero delle quote in cui e' frazionata l'erogazione: 3.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: Euro 603.413,33.
Intensita' media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 62,87%.
Intensita' effettiva di agevolazione considerato l'andamento
temporale delle spese: 62,93%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell'ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,33%.
Durata del progetto: trenta mesi a partire dal 10 maggio 2001.
Ammissibilita' delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 6 febbraio 2001.
Qualora, tra la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del presente decreto e la stipula del contratto
con l'istituto di credito convenzionato, intervenga la modifica della
data di inizio delle attivita' progettuali ed il tasso di
attualizzazione a tale data comporti una diminuzione dell'ammontare
del contributo massimo, l'istituto di credito convenzionato, ne
dovra' tenere conto al momento della stipula del contratto dandone
tempestiva comunicazione a questo Ministero.
Condizioni: l'operativita' del presente decreto e' subordinata
all'acquisizione della certificazione antimafia di cui alla normativa
citata in premessa.

Art. 2.
La relativa spesa di euro 18.704.776,22, di cui all'art. 1 del
presente decreto, grava sul capitolo n. 8932, PG02, esercizio 2002
resti 2001.
Il presente decreto sara' inviato per i successivi controlli agli
organi competenti e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 11 giugno 2002
Il direttore generale: Criscuoli


Il testo di questo provvedimento non riveste carattere di ufficialità e non è sostitutivo in alcun modo della pubblicazione ufficiale cartacea. La consultazione e' gratuita.
Fonte: Istituto poligrafico e Zecca dello Stato