Comune di Jesi Rete civica Aesinet
Home Mappa E-mail facile Ricerca

scegli la categoria...
Il Comune - Relazioni con il pubblico - Informagiovani - Dati statistici - Informacittà - Gazzette leggi e normative - Cultura e tempo libero - Economia e lavoro - Turismo - Portale delle associazioni - Istruzione e formazione - Trasporti e mobilità - Sanità, ambiente

Gazzetta Ufficiale N. 197 del 23 Agosto 2002

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA

CIRCOLARE 31 luglio 2002, n.1
Settore Tabacco - Procedure e adempimenti finalizzate all'ottenimento del premio e dell'aiuto specifico su tabacco del raccolto 2002.

Al Ministero Politiche Agricole e
Forestali Dir.ne Gen.le delle Politiche
Com.rie e Intern.li Div.VII - Div.FEOGA
Via XX Settembre 20 00185 ROMA
All'A.P.T.I. - Via Collina 48 - 00187
ROMA
All'UNITAB - P.za S.Maria Maggiore 12
00185 - ROMA
Alla COLDIRETTI-DIP.ECON.CO Via XXIV
Maggio 43 - 00187 ROMA
Alla CONF.NE ITALIANA AGRICOLTORI Via
Mariano Fortuny 3 - 00196 ROMA
Alla CONFAGRICOLTURA C.so V. Emanuele 101
- 00186 ROMA
Alla COPAGRI - Via Tevere 15 - 00100 ROMA
Alla F.AGR.I.- Via Portuense,100 00153
ROMA
Alla CONFCOOPERATIVE FEDERAGROALIMENTARE
Via deGigli D'Oro,21 - 00186 ROMA
All'ANCA LEGA Coop Via Guattani,9 00161
ROMA
Alla O. I. INTERBRIGHT Via de' Gigli
d'Oro 21 00186 ROMA
Alla O. I. INTERORIENTALI Via Vecchia
Leverano 73047 - MONTERONI di LECCE
All'Associazione Interprofessionale
Tabacco Via Croce 6 - 37060 Ca' degli
Oppi (VR)
All'E.T.I. - Ente Tabacchi Italiani
Piazza G. da Verrazzano - 00154 ROMA
All'Ufficio Tecnico - SEDE
e p. c.:
Al Comando Carabinieri - Politiche
Agricole Via Torino,44 ROMA
Oggetto: Settore Tabacco - Procedure e adempimenti per Associazioni
di produttori riconosciute e singoli produttori non
associati finalizzate all'ottenimento del premio (parte
fissa e parte variabile) e dell'aiuto specifico per il
raccolto 2002.
Premessa
Il presente documento definisce gli adempimenti e le procedure
connesse alle richieste di aiuto comunitario del settore tabacco,
alle quali le Associazioni di produttori riconosciute ed i singoli
produttori non associati, dovranno attenersi per beneficiare
dell'aiuto stesso.
I riferimenti normativi comunitari sono quelli dei Regolamenti CE nn.
2075/92, 1636/98, 2848/98, 2162/99, 531/00, 909/00 , 1249/00, 486/02
546/02, 1005/02 e 1193/02.
Il presente documento tiene conto, altresi', di quanto disposto dalle
circolari MIPAF nn. 167/G-1 del 2 marzo 1999 e 72/G-1 del 24.05.2000.
Disposizioni generali
Il versamento dei premi, per il raccolto 2002, sara' effettuato
dall'AGEA ai produttori associati, per il tramite delle Associazioni
di produttori, preventivamente riconosciute, ovvero ai produttori
singoli non associati, direttamente.
In particolare l'AGEA, calcolato l'ammontare dei premi dovuti sulla
base del peso netto di tabacco consegnato e ammesso a premio,
corrispondera' alle Associazioni riconosciute:
* La parte fissa del premio.
* La parte variabile del premio.
* L'aiuto specifico.
Ai singoli produttori non associati:
* Esclusivamente, la parte fissa del premio.
Per i produttori soci, le associazioni devono provvedere, entro il
termine massimo di trenta giorni dalla data di accredito delle somme
liquidate dall'AGEA, a versare integralmente gli importi spettanti a
ciascun produttore senza detrarre o comunque
recuperare alcuna somma eventualmente dovuta dal produttore
all'Associazione stessa.
L'AGEA, ai fini della determinazione della data effettiva di
accredito delle somme spettanti all'Associazione quale prezzo e ai
singoli produttori associati e non associati, quale premio e prezzo,
prendera' in considerazione esclusivamente la data della disposizione
impartita all'Istituto di Credito che effettua la liquidazione e, si
precisa, altresi', che la valuta a favore del beneficiario dovra'
essere quella della stessa disposizione del pagamento.
Nei casi in cui l'Impresa di trasformazione firmataria del contratto
sia oggetto di procedura/sentenza di fallimento o procedura
equivalente, non e' richiesta la prova del versamento del prezzo di
acquisto.
Le associazioni devono inoltre versare gli importi spettanti ai soci
esclusivamente tramite bonifico bancario e/o postale, su c/c e/o
libretto intestato al produttore. A tale riguardo il produttore e'
tenuto a comunicare tempestivamente all'Associazione, i riferimenti
bancari o postali per beneficiare dell'aiuto.
Gli importi del premio e del prezzo spettanti all'Associazione devono
confluire in un conto corrente unico che deve essere utilizzato in
modo esclusivo per il successivo accredito degli importi spettanti ai
soci.
L'associazione puo' utilizzare piu' conti correnti a livello di
gruppo varietale e/o di singolo contratto, fermo restando la
disposizione principale descritta al precedente capoverso.
In pratica non e' consentito alle Associazioni di utilizzare tali
conti per accreditare proprie somme e concedere, in relazione ad
esse, anticipazioni ai soci.
Le somme accreditate dall'AGEA, a titolo di premio, parte fissa e
parte variabile, se utilizzate per scopi diversi da quelli per i
quali le somme stesse sono liquidate, portano alla revoca del
riconoscimento per l'Associazione e per gli amministratori si
applicano le sanzioni di cui al punto 3 dell'art.51 del Regolamento
CE n.2848/98 del 22.12.1998.
L'associazione versa esclusivamente il premio ai produttori
intestatari di quota di produzione. E' tassativamente escluso,
pertanto, il versamento del premio ad organismi intermedi quali
cooperative e associazioni non riconosciute ai quali l'AGEA non abbia
attribuito quote di produzione.
L'associazione e' tenuta ad inserire a sistema tutte le consegne,
comprensive dei quantitativi oggetto di compensazione orizzontale e
verticale, entro il 15 MAGGIO dell'anno successivo a quello del
raccolto di cui trattasi, al fine di permettere all'AGEA di
comunicare ai Servizi della Comunita' i quantitativi ammessi
definitivamente a premio.
L'associazione e' tenuta alla conservazione di tutta la
documentazione tecnico/contabile prevista dalla normativa in vigore,
a supporto della correttezza delle operazioni effettuate verso i
propri soci.
Procedure operative
L'AGEA, ha reso disponibili, per le Associazioni di produttori
riconosciute le proprie procedure di registrazione e trasmissione dei
dati, finalizzate a nuove modalita' di gestione informatizzata per le
richieste di aiuto.
In sintesi, le procedure poste a carico delle associazioni e
dell'AGEA stessa nel trattamento dei singoli produttori non
associati, sono le seguenti per le diverse tipologie di pagamento:
Richiesta parte fissa
1. Riporto.
2. Anticipo parte fissa del premio nella misura del 100%, con
presentazione di cauzione pari al 115% dell'importo da liquidare.
3. Svincolo del 50% della cauzione.
4. Saldo parte fissa del premio e svincolo totale della cauzione.
5. Premio su consegne.
6. Saldo premio su consegne.
7. Compensazione verticale.
Richiesta parte variabile
8. Modulazione della parte variabile.
Richiesta aiuto specifico
1. Anticipo del 50% dell'aiuto specifico con cauzione pari al 115%
dell'importo da liquidare.
2. Anticipo del 100 % dell'aiuto specifico con cauzione pari al 115%
del premio da liquidare.
3. Saldo e svincolo totale della cauzione presentata a garanzia degli
importi di aiuto specifico liquidati.
4. Pagamento a consuntivo dell'aiuto specifico.
1. Riporto
Questo tipo di pagamento e' riferito alle consegne di tabacco
effettuate per il raccolto 2001 e ammesse all'aiuto nel raccolto
2002.
L'associazione di produttori dispone a sistema dei dati relativi ai
quantitativi di tabacco oggetto di riporto, distinti per contratto di
coltivazione.
La domanda puo' interessare l'intero quantitativo oggetto di riporto
per un determinato contratto, o un quantitativo parziale dello stesso
nei casi in cui il riporto comprenda quantitativi riferiti a
produttori soggetti a controllo in campo.
All'atto della registrazione informatica dei dati relativi alla
domanda, il sistema, in modo automatico, determinera' l'importo della
parte fissa del premio tenendo conto anche delle eventuali
penalizzazioni derivanti dall'esito dei controlli in campo.
Ad integrazione delle attivita' di registrazione dei dati a sistema,
l'Associazione e' tenuta a trasmettere all'AGEA:
* la domanda di aiuto prodotta dalla stampa del sistema (faa0rip2),
corredata dai seguenti documenti, in duplice copia (originale e
copia):
1 Certificato della Camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del DPR 28.12.2000, n.455
(secondo il modello dell'allegato 15);
2 Stampa di dettaglio produttore (faa0pa93) relativa alle consegne
raccolto 2001 oggetto di riporto firmata, per assunzione di
responsabilita', dal legale rappresentante dell'Associazione;
3 Certificato antimafia rilasciato dalla Prefettura o copia della
richiesta di tale certificazione alla Prefettura con timbro
d'accettazione di quest'ultima;
4 Copia documento di riconoscimento legale rappresentante.
Si precisa che, qualora il beneficiario non possieda la
documentazione relativa al Bollettino di perizia raccolto 2001 e al
bonifico del prezzo, dovra' farne formale richiesta all'Associazione
ove il produttore era associato per il raccolto 2001.
Quest'ultima e' tenuta a fornire, anche in copia conforme
all'originale, i predetti documenti alla nuova Associazione
richiedente.
* corredare il fascicolo aziendale del produttore interessato a tale
pagamento con i seguenti documenti:
1. Bollettino di perizia raccolto 2001 attestante il quantitativo
fuori premio;
2. Bonifico del prezzo pagato al produttore.
Il singolo produttore non associato che ha sottoscritto un contratto
C1 dovra' allegare alla domanda di aiuto, redatta secondo il fac
simile RIP01 allegato, da trasmettere all'AGEA - Settore Tabacco -
Via Palestro,81 - 00185 Roma, i seguenti documenti:
* copia del documento di riconoscimento leggibile;
* copia codice fiscale e P. IVA;
* bollettino di perizia raccolto 2001 attestante il quantitativo di
tabacco fuori premio;
* copia bonifico del prezzo.
2. Anticipo parte fissa del premio, previa cauzione pari al 115%
dell'importo da liquidare.
Il regolamento CE n.2848/98 dispone all'art.19, par. 5 modificato con
il Reg. CE n.2162/99 che l'Associazione di produttori e/o il singolo
produttore non associato, puo' richiedere un anticipo del premio,
parte fissa, nella misura del 100%, previa costituzione di una
cauzione pari all'importo dell'anticipo stesso, maggiorato del 15% e
a condizione che, alla data di presentazione della domanda di
anticipo, non sia stata effettuata alcuna consegna di tabacco da
parte dell'Associazione e/o del singolo produttore non associato
richiedente.
La domanda di anticipo presentata dall'associazione e/o del singolo
produttore non associato prevede a conferma di quanto su esposto,
contestualmente, la dichiarazione che non sono state effettuate
consegne di tabacco all'atto della presentazione della domanda stessa
per il determinato gruppo varietale.
La domanda d'anticipo puo' interessare per singolo contratto di un
determinato gruppo varietale, al massimo, il quantitativo di tabacco
che si ottiene dalla seguente formula:
quantitativo attribuito alla quota parte valida - quantitativo di
tabacco a riporto (come rilevato a sistema informatico AGEA)
Il valore dell'anticipo sara' calcolato moltiplicando la quota parte
valida di ogni singolo produttore, al netto del quantitativo di
tabacco a riporto, per la tariffa Euro/Kg. attribuita alla parte
fissa del premio (vedi Tabella premi allegata).
Nel caso in cui un produttore risulti penalizzato all'atto della
domanda di anticipo, in relazione alle risultanze dei controlli in
campo, ai fini della determinazione dell'importo da erogare, il
sistema terra' conto delle penalizzazioni da applicare alla tariffa
del premio Euro/Kg., secondo le modalita' precisate nella normativa
in vigore.
L'importo determinato dall'AGEA, riferendosi all'intero quantitativo
del contratto, e' comprensivo anche delle eventuali compensazioni
orizzontali che vengono effettuate al termine della fase di consegna
del tabacco e include anche le somme relative ai produttori estratti
a campione per l'esecuzione dei previsti controlli oggettivi. Per
quest'ultimo caso, nel liquidare gli importi spettanti in anticipo ai
produttori, l'Associazione deve tenere conto delle penalizzazioni da
applicare in funzione dell'esito delle verifiche in loco.
L'AGEA liquidera' l'anticipo a decorrere dal 16 ottobre dell'anno del
raccolto ed entro il termine di trenta giorni dalla data di
presentazione della domanda, previa conferma della cauzione inviata
all'AGEA stessa dall'Ente garante.
Nel caso in cui la domanda venga presentata anteriormente al 16
settembre, il termine di pagamento dell'anticipo e' di settantasette
giorni; comunque nessun pagamento potra' essere effettuato prima del
16 ottobre.
L'importo del premio che l'Associazione dovra' versare al produttore
non potra' essere superiore a quello corrispondente al tabacco
ammesso a premio.
L'anticipo corrisposto ad un'Associazione matura interessi a favore
del FEOGA (gli interessi legali applicati sono, a far data dal
01.01.2002, pari al 3,0%, anche se potranno subire eventuali
variazioni) a decorrere dalla data di accredito dell'aiuto, qualora
entro trenta giorni l'associazione stessa non abbia versato al
proprio socio avente diritto l'importo relativo, oppure non abbia
rimborsato all'AGEA l'importo del premio non utilizzato.
Nei casi in cui, a consuntivo, il produttore abbia effettuato
consegne per un quantitativo complessivo inferiore all'importo
ricevuto in anticipo, deve restituire all'associazione gli importi
percepiti in eccesso.
Il recupero delle somme e' a totale carico e responsabilita'
dell'associazione.
Il termine ultimo per la conferma a sistema informatico delle domande
di anticipo della parte fissa del premio e' fissato al 31 DICEMBRE
dell'anno del raccolto e potra' essere effettuata solo per quelle
domande corredate di cauzione rilasciata da un ente garante entro il
predetto termine.
L'AGEA annullera' d'ufficio tutte le domande corredate di cauzione
rilasciata successivamente al termine del 31 DICEMBRE.
Anche per tale tipologia di richiesta premio, l'associazione dovra'
avvalersi delle funzionalita' informatiche messe a disposizione
dall'AGEA nell'ambito del nuovo sistema informativo.
Ad integrazione delle attivita' di registrazione della domanda di
anticipo a sistema, l'Associazione e' tenuta a trasmettere all'AGEA:
* la domanda di aiuto (faa0ant2) prodotta dalla stampa del sistema,
corredata dai seguenti documenti, in duplice copia (originale e
copia):
1. Certificato della Camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del DPR 28.12.2000, n.455
(secondo il modello dell'allegato 15);
2. Stampa di dettaglio produttore (faa0pa95) relativa al contratto
per il quale si richiede l'anticipo del premio, firmata dal legale
rappresentante dell'Associazione;
3. Cauzione, pari al 115% dell'importo di premio da liquidare;
4. Certificato antimafia rilasciato dalla Prefettura o copia della
richiesta di tale certificazione alla Prefettura con timbro
d'accettazione di quest'ultima;
5. Copia documento di riconoscimento legale rappresentante;
6. Dichiarazione dell'Istituto bancario attestante l'apertura del
conto corrente unico indisponibile dove viene richiesto l'accredito
dell'importo di premio indicato in domanda.
Il singolo produttore non associato che ha sottoscritto un contratto
C1 dovra' allegare alla domanda di aiuto, redatta secondo il fac
simile ANT02 allegato, da trasmettere all'AGEA- - Settore Tabacco -
Via Palestro, 81 - 00185 Roma, i seguenti documenti:
* copia del documento di riconoscimento leggibile;
* copia codice fiscale e P. IVA;
* cauzione, pari al 115% dell'importo di premio da liquidare;
* attestazione del Funzionario di controllo che certifichi che alcuna
consegna e' stata effettuata alla data di presentazione della
domanda;
* dichiarazione del produttore, nella quale siano indicati i
quantitativi di tabacco che e' in grado di produrre nel raccolto in
corso (Reg. CE n.531/2000 - art.1 par. 2 lett. c).
3. Svincolo del 50% della cauzione
Il 50% della cauzione e' svincolato nel momento in cui siano
soddisfatte contemporaneamente le seguenti condizioni:
* deve essere stato erogato dall'associazione almeno il 50% della
parte fissa del premio da versare;
* il quantitativo di tabacco gia' consegnato dal produttore risulti
almeno pari al 50% del tabacco consolidato ai fini contrattuali;
* il quantitativo di tabacco per il quale si richiede lo svincolo
deve essere pari almeno al 50% del totale di tabacco contrattato
dall'Associazione e/o dal singolo produttore non associato, inteso
sempre come quota consolidata.
L'associazione carica a sistema la richiesta di svincolo
opportunamente corredata dalle seguenti ulteriori registrazioni
informatiche:
* le consegne dei produttori a livello di singolo contratto;
* i bonifici della parte fissa del premio erogato ai produttori da
parte dell'associazione.
In base all'inserimento dei predetti dati, la procedura informatica
verifichera' se l'Associazione potra' inoltrare la domanda di
svincolo cauzione e calcolera' in automatico l'importo della cauzione
da svincolare.
Unitamente alla registrazione dei dati a sistema, l'associazione
dovra' inoltrare all'AGEA:
* la richiesta di svincolo (faa0svi6) comprensiva dei seguenti
documenti, in duplice copia (originale e copia):
* Stampa di dettaglio produttori (faa0pa82);
* Stampa analitica delle consegne (faa0con4;)
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato e la stampa
(faa0con4) dal Funzionario addetto al controllo al fine
dell'attestazione dell'esattezza dei dati contenuti nella stampa
stessa, in relazione ai controlli effettuati.
* Stampa bonifici del prezzo tabacco dal trasformatore
all'Associazione (faa0pa98);
* Stampa bonifici della parte fissa del premio (faa0prm1);
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato.
* Copia documento di riconoscimento legale rappresentante;
* Certificato della Camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del DPR 28.12.2000, n.455
(secondo il modello dell'allegato 15);
Il produttore non associato dovra' presentare la richiesta di
svincolo del 50% della cauzione redatta secondo il fac simile del
modello DSV50 allegato, da trasmettere all'AGEA - Settore Tabacco -
Via Palestro,81 Roma, corredata dai seguenti documenti, in duplice
copia (originale e copia):
a) bollettino di perizia ;
b) check list di controllo, rilasciata dal Funzionario addetto al
controllo;
c) copia del documento di riconoscimento;
d) copia codice fiscale e P. IVA.
4. Saldo parte fissa del premio e svincolo totale della cauzione
Il saldo della parte fissa del premio e lo svincolo totale della
cauzione concludono la tipologia del pagamento relativa all'anticipo
del 100% della parte fissa del premio. Per aver diritto al saldo del
premio e allo svincolo totale della cauzione e' necessario che sia
terminata la registrazione di tutte le consegne di tabacco, come di
seguito specificate, e che, per le Associazioni siano state
effettuate anche le attivita' di compensazione orizzontale. I
produttori con penalizzazioni derivanti dalle verifiche in campo non
possono accedere alla compensazione orizzontale. Tale procedura deve
essere conclusa dall'Associazione entro il 30 GIUGNO dell'anno
successivo al raccolto di cui trattasi, con la conferma della
richiesta a sistema informatico AGEA.
L'AGEA procedera' alla verifica a sistema informatico della
definizione e caricamento di tale procedura di definizione della
pratica a livello di singolo contratto, al fine dello svincolo o
della richiesta d'incameramento della cauzione prestata a garanzia
delle anticipazioni di premio, parte fissa gia' liquidate.
L'associazione, inoltre, sempre entro il 30 GIUGNO, carica a sistema
la richiesta di saldo e di svincolo totale opportunamente corredata
dalle seguenti ulteriori registrazioni informatiche:
* le consegne dei produttori a livello di singolo contratto;
* i bonifici della parte fissa del premio erogato ai produttori da
parte dell'associazione;
* i bonifici del prezzo.
La procedura, in base ai dati inseriti a sistema, determinera' in
modo automatico l'importo spettante in saldo e provvedera' allo
svincolo totale della cauzione tenendo conto anche dell'eventuale
svincolo del 50% gia' registrato.
Nell'ambito delle operazione di calcolo e conguaglio, il sistema
effettuera' il calcolo degli interessi maturati, confrontando la data
dell'accredito dell'anticipo del premio con la data di valuta dei
bonifici disposti dall'Associazione ed emessi dall'Istituto bancario,
oltre ad eventuali somme restituite, in quanto non utilizzate, a
mezzo mod.121T - su c/c 1300 intestato all'AGEA - Cap.1710 racc.2002.
Il sistema produrra', altresi', l'eventuale importo risultante a
debito per l'Associazione.
Unitamente alla registrazione della domanda a sistema, l'associazione
dovra' inoltrare all'AGEA la richiesta di saldo e svincolo
(faa0svi2), comprensiva dei seguenti documenti, in duplice copia
(originale e copia):
* Stampa di dettaglio produttore svincolo (faa0sv04);
* Stampa di dettaglio produttore a livello di saldo (faa0sv03);
* Stampa analitica delle consegne (faa0con4);
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato e la stampa
(faa0con4) dal Funzionario addetto al controllo al fine
dell'attestazione dell'esattezza dei dati contenuti nella stampa
stessa, in relazione ai controlli effettuati.
* Stampa bonifici premio (faa0prm1);
* Stampa interessi (faa0pain);
* Stampa vaglia restituzioni (faa0rest);
* Stampa dei bonifici del prezzo tabacco (faa0pa98) attestanti il
versamento dello stesso da parte dell'impresa di trasformazione;
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato.
* Mod.121T attestante la restituzione dell'importo di premio non
utilizzato in base alla consegna di tabacco effettuata; la
restituzione, a mezzo il mod.121T, dovra' essere effettuata su c/c
1300 intestato all'AGEA , cap. 1710 racc. 2001;
* Certificato antimafia rilasciato dalla Prefettura o copia della
richiesta di tale certificazione alla Prefettura con timbro
d'accettazione di quest'ultima;
* Certificato della camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 28.12.2000, n.455
(secondo il modello dell'allegato 15);
* Copia documento di riconoscimento legale rappresentante;
* Dichiarazione dell'Istituto bancario attestante l'apertura del
conto corrente unico indisponibile dove viene richiesto l'accredito
dell'importo di premio indicato in domanda ( da presentare solo in
caso di saldo che prevede pagamento per l'associazione);
* Estratto del conto corrente indisponibile relativo al contratto di
cui trattasi.
Il produttore non associato, dovra' presentare la richiesta di saldo
e svincolo totale della cauzione all'AGEA - Settore Tabacco - U.O. 18
- Via Palestro, 81 Roma, sul fac-simile del modello allegato SSV02, -
corredata dai seguenti documenti, in duplice copia (originale e
copia):
* bollettino di perizia attestante la consegna e check list di
controllo;
* copia del bonifico del prezzo ricevuto dall'impresa di
trasformazione;
* copia del bonifico dell'importo di premio parte fissa liquidato
dall'AGEA;
* mod.121T attestante la restituzione dell'importo di premio non
utilizzato;
* in base alla consegna di tabacco effettuata; la restituzione, a
mezzo il mod.121T, dovra' essere effettuata su c/c 1300 intestato
all'AGEA , cap. 1710 racc. 2002.
In base alla presentazione di tale documentazione al produttore non
associato verra' rilasciata una certificazione attestante gli importi
da versare all'AGEA a titolo di interessi per l'ottenimento dello
svincolo della cauzione rilasciata a garanzia dell'anticipazione
concessa.
Il produttore non associato, successivamente, presentera' il Mod.
121T attestante l'avvenuta restituzione degli importi determinati
quali interessi e l'AGEA procedera' allo svincolo della cauzione.
5. Premio parte fissa su consegne gia' effettuate
Questa tipologia di pagamento interessa le Associazioni di produttori
e i singoli produttori non associati che, per un determinato
contratto, non hanno fatto richiesta di anticipo della parte fissa
del premio.
La richiesta deve essere formulata dall'associazione attraverso il
sistema informatico, previa la registrazione dei dati relativi alle
singole consegne per le quali viene richiesto il premio e dei
relativi bonifici attestanti il pagamento del prezzo da parte
dell'Impresa di trasformazione.
Non potranno essere inoltrate richieste di premio su consegne gia'
effettuate, se il quantitativo oggetto della richiesta e' inferiore a
q.li 1000, fatta eccezione per i contratti stipulati sulla base di un
quantitativo inferiore.
A sistema potranno essere inoltre inserite anche le consegne dei
produttori per i quali la quota non risulti ancora consolidata; per
questi ultimi potra' essere richiesto il premio solo dopo l'avvenuto
consolidamento del contratto.
La procedura informatica, in base ai dati inseriti a sistema,
calcolera' automaticamente gli importi spettanti ai singoli
produttori e, complessivamente, all'Associazione.
Il sistema informatico, per ogni richiesta, prendera' in esame solo
ed esclusivamente le consegne valide ai fini del calcolo del premio,
escludendo totalmente quelle gia' presenti a sistema e oggetto di
precedenti richieste.
Per i produttori penalizzati rispetto alle verifiche oggettive
effettuate in campo, la tariffa del premio e' determinata in base ai
criteri di penalizzazione previsti dalla normativa di settore.
L'AGEA, per ogni singola domanda di premio su consegne, per un
determinato contratto, emettera' un attestato di controllo e versera'
gli importi spettanti, avendo effettuato, preventivamente, controlli
amministrativi e informatici dei dati inseriti a sistema dalle
associazioni.
Le Associazioni, ultimata la registrazione delle consegne a livello
di singolo contratto, potranno richiedere anche il pagamento degli
importi relativi alla compensazione orizzontale, avendo, il sistema,
gia' determinato il quantitativo di tabacco da compensare.
L'Associazione, considerato il quantitativo disponibile per la
compensazione orizzontale, attribuira' ai propri soci il quantitativo
da ammettere a premio.
Il sistema, in base ai controlli di capienza, resa massima,
penalizzazioni in campo, ecc., procedera' alla conferma o meno dei
dati, al fine della liquidazione del premio relativo alla
compensazione orizzontale.
Unitamente alla registrazione della domanda a sistema, l'associazione
dovra' inoltrare all'AGEA la richiesta di premio su consegne
(faa0con2), comprensiva dei seguenti documenti, in duplice copia
(originale e copia):
1) Stampa analitica delle consegne (faa0con4);
2) Stampa di dettaglio produttori (faa0pa94);
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato e la stampa
(faa0con4) dal Funzionario addetto al controllo al fine
dell'attestazione dell'esattezza dei dati contenuti nella stampa
stessa, in relazione ai controlli effettuati.
3) Stampa dei bonifici del prezzo tabacco (faa0pa97), attestanti il
versamento dello stesso da parte dell'impresa di trasformazione,
relativo alle consegne per le quali si richiede il pagamento della
parte fissa del premio;
La predetta stampa deve essere sottoscritta dal legale rappresentante
dell'Associazione o suo delegato.
4) Certificato della camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del DPR 28.12.2000, n.455
(secondo il modello dell'allegato 15);
5) Certificato antimafia rilasciato dalla Prefettura o copia della
richiesta di tale certificazione alla Prefettura con timbro
d'accettazione di quest'ultima;
6) Copia documento di riconoscimento legale rappresentante;
7) Dichiarazione dell'Istituto bancario attestante l'apertura del
conto corrente unico indisponibile dove viene richiesto l'accredito
dell'importo di premio indicato in domanda.
Il produttore non associato, dovra' presentare la richiesta di premio
su consegne all'AGEA - Settore Tabacco - Via Palestro, 81 Roma, sul
fac-simile del modello allegato PSC02, corredata dai seguenti
documenti, in duplice copia (originale e copia ):
1) bollettino di perizia attestante la consegna e check list di
controllo;
2) copia del bonifico del prezzo ricevuto dall'impresa di
trasformazione;
3) copia del documento di riconoscimento, leggibile;
4) copia del codice fiscale o P. IVA
6. Saldo premio su consegne
Il saldo della parte fissa del premio conclude la tipologia del
pagamento relativo al premio su consegne.
Per aver diritto al saldo premio e' necessario che tutte le consegne
di tabacco siano state effettuate e che, per le Associazioni, le
stesse procedano anche all'attribuzione ai produttori interessati,
dei quantitativi per compensazione orizzontale. I produttori con
penalizzazioni derivanti dall'esito dei sopralluoghi effettuati in
campo non possono accedere alla compensazione orizzontale.
Tale procedura deve essere conclusa dall'Associazione entro il 30
GIUGNO dell'anno successivo al raccolto di cui trattasi, con la
conferma della richiesta a sistema informatico AGEA.
L'AGEA procedera' alla verifica a sistema informatico della
definizione e caricamento di tale procedura di definizione della
pratica a livello di singolo contratto, al fine di porre in evidenza
eventuali ritardi di pagamento del prezzo da parte dell'impresa di
trasformazione contraente.
La richiesta deve essere formulata dall'associazione attraverso il
sistema informatico, previa la registrazione:
* dei dati relativi alle singole consegne per le quali viene
richiesto il premio;
* dei relativi bonifici attestanti il pagamento del prezzo da parte
dell'Impresa di trasformazione;
* dei quantitativi a compensazione orizzontale;
* dei bonifici emessi dall'impresa di trasformazione a dimostrazione
del pagamento del prezzo anche per i quantitativi ammessi a
compensazione orizzontale;
La procedura, in base ai dati inseriti a sistema, effettuera' le
operazioni di conguaglio tra l'importo della parte fissa del premio
determinato in base ai quantitativi ammessi a premio di tutte le
consegne, e l'importo della parte fissa del premio relativa a
precedenti pratiche di premio su consegne, gia' inserite a sistema e
liquidate dall'AGEA.
Unitamente alla registrazione della domanda a sistema, l'associazione
dovra' inoltrare all'AGEA la richiesta di premio su consegne
(faa0sa02), comprensiva dei seguenti documenti, in duplice copia
(originale e copia):
1) Stampa analitica delle consegne (faa0con4);
2) Stampa di dettaglio produttori (faa0sa03);
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato e la stampa
(faa0con4) dal Funzionario addetto al controllo al fine
dell'attestazione dell'esattezza dei dati contenuti nella stampa
stessa, in relazione ai controlli effettuati.
3) Stampa dei bonifici prezzo tabacco (faa0pa98) attestanti il
versamento dello stesso, anche per il quantitativo a compensazione
orizzontale, da parte dell'impresa di trasformazione, relativo alle
consegne per le quali si richiede il pagamento della parte fissa del
premio;
La predetta stampa deve essere sottoscritta dal legale rappresentante
dell'Associazione o suo delegato.
4) Certificato antimafia rilasciato dalla Prefettura o copia della
richiesta di tale certificazione alla Prefettura con timbro
d'accettazione di quest'ultima;
5) Certificato della Camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del DPR 28.12.2000, n.455
(allegato 15);
6) Copia documento di riconoscimento legale rappresentante;
7) Dichiarazione dell'Istituto bancario attestante l'apertura del
conto corrente unico indisponibile dove viene richiesto l'accredito
dell'importo di premio indicato in domanda.
8) Estratto del conto corrente indisponibile relativo al contratto di
cui trattasi.
Il produttore non associato, dovra' presentare la richiesta di premio
su consegne all'AGEA - Settore Tabacco - U.O. 18 - Via Palestro, 81
Roma, sul fac-simile del modello allegato SPC02, corredata dai
seguenti documenti, in duplice copia (originale e copia):
1. bollettino di perizia attestante la consegna e check list di
controllo;
2. copia del bonifico del prezzo ricevuto dall'impresa di
trasformazione;
3. copia del documento di riconoscimento, leggibile;
4. copia del codice fiscale o P. IVA.
La procedura, in base ai dati inseriti a sistema, dall'AGEA,
effettuera' il controllo per differenza tra l'importo della parte
fissa del premio determinato in base ai quantitativi ammessi a premio
di tutte le consegne, e l'importo della parte fissa del premio
relativa a precedenti pratiche di premio su consegne, gia' inserite a
sistema e liquidate dall'AGEA stessa al produttore richiedente.
7. Compensazione Verticale
Le Associazioni di produttori, terminate le consegne di tabacco, per
l'insieme di contratti di un determinato gruppo varietale,
disporranno a sistema del quantitativo di tabacco da utilizzare per
un'eventuale compensazione verticale.
L'attribuzione dei predetti quantitativi ai singoli produttori, quale
compensazione verticale, e' di competenza dell'Associazione che,
comunque, non potra' assegnare alcun quantitativo a quei produttori
che hanno subito penalizzazioni rispetto all'esito derivante dai
controlli in campo e, per i quali, in base alla resa ad ettaro, non
e' possibile ammettere a premio ulteriori quantitativi di tabacco
prodotti in eccesso.
Il sistema, in base ai previsti controlli di merito, confermera' o
meno i quantitativi inseriti dall'Associazione, quale compensazione
verticale e, in automatico, determinera' gli importi per i quali
l'Associazione potra' richiedere la parte fissa del premio.
Unitamente alla registrazione della domanda a sistema, l'associazione
dovra' inoltrare all'AGEA la richiesta di compensazione verticale
(faa0vert), comprensiva dei seguenti documenti, in duplice copia
(originale e copia):
1. Stampa analitica delle consegne effettuate dai produttori
(faa0con4)
2. Stampa dettaglio produttori (faa0pa81)
3. Stampa analitica dei bonifici attestanti il versamento del prezzo,
anche per il quantitativo a compensazione verticale, da parte
dell'impresa di trasformazione, relativo alle consegne per le quali
si richiede il pagamento della parte fissa del premio (faa0pa98);
4. Certificato della Camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del DPR. 28.12.2000, n.455
(secondo il modello dell'allegato 15);
5. Certificato antimafia rilasciato dalla Prefettura o copia della
richiesta di tale certificazione alla Prefettura con timbro
d'accettazione di quest'ultima;
6. Copia documento di riconoscimento legale rappresentante;
7. Dichiarazione dell'Istituto bancario attestante l'apertura del
conto corrente unico indisponibile dove viene richiesto l'accredito
dell'importo di premio indicato in domanda.
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato
8. Parte Variabile del premio
Il versamento della parte variabile del premio, per gruppo varietale,
sara' effettuato solo ed esclusivamente alla conclusione di tutte le
consegne da parte dell'Associazione di produttori. La conclusione
delle consegne dovra' essere dichiarata formalmente dalle
Associazioni stesse.
L'importo della parte variabile del premio sara' corrisposto
all'associazione nel termine di trenta giorni a decorrere dalla data
di presentazione della domanda corredata dai documenti di seguito
descritti.
Le Associazioni di produttori, terminate le consegne di tabacco per
l'insieme di contratti di un determinato gruppo varietale, dopo aver
richiesto la liquidazione della parte fissa del premio per il
quantitativo complessivo ammissibile comprensivo dei quantitativi
oggetto di compensazione verticale, dovranno inserire, a livello di
singolo produttore, il prezzo pagato per partita nell'ambito della
consegna effettuata dallo stesso.
Dal punto di vista procedurale, l'associazione registra a sistema la
dichiarazione di completamento delle consegne e, contestualmente,
effettua la richiesta della parte variabile del premio.
Il sistema, che dispone di tutti gli elementi necessari, determina
automaticamente l'ammontare del premio spettante, applicando
l'algoritmo di calcolo della parte variabile del premio gia'
utilizzato per i raccolti precedenti.
Ad integrazione dei dati registrati a sistema, l'associazione dovra'
spedire all'AGEA la domanda (faa0pvd3) corredata dei seguenti
documenti redatti in duplice copia (originale e copia):
1) Stampa analitica del calcolo della parte variabile del premio per
produttore (faa0pvd1);
2) Certificato della Camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 28.12.2000, n.455
(come (secondo il modello dell'allegato 15);
3) Stampa dei bonifici dei prezzi da Associazione a produttori
associati (faa0bo01);
4) Certificato antimafia rilasciato dalla Prefettura o copia della
richiesta di tale certificazione alla Prefettura con timbro
d'accettazione di quest'ultima;
5) Stampa di dettaglio partite escluse da parte variabile premio
(faa0pvd2);
6) Copia documento di riconoscimento legale rappresentante;
7) Dichiarazione dell'Istituto bancario attestante l'apertura del
conto corrente unico indisponibile dove viene richiesto l'accredito
dell'importo di premio indicato in domanda.
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato
AIUTO SPECIFICO
L'aiuto specifico spetta esclusivamente alle Associazioni dei
produttori riconosciute e deve essere utilizzato dalle stesse nel
rispetto di quanto disposto dall'Art. 40 del Reg. CE n.2848/98.
L'ammontare dell'aiuto specifico e' pari al 2% del premio
complessivamente considerato nelle sue componenti: parte fissa e
parte variabile e viene erogato dall'AGEA alle associazioni nel
termine di trenta giorni a decorrere dalla data di presentazione
della domanda.
Le Associazioni di produttori possono utilizzare tale aiuto, entro il
31 LUGLIO dell'anno successivo a quello del raccolto per il gruppo
varietale VII ed entro il 15 LUGLIO dell'anno successivo a quello del
raccolto per i restanti gruppi varietali.
Le richieste di aiuto specifico devono pervenire entro e non oltre il
10 SETTEMBRE dell'anno successivo a quello del raccolto di cui
trattasi, al fine di permettere all'AGEA stessa di procedere alle
applicazioni delle sanzioni amministrative previste dalla
regolamentazione comunitaria vigente.
La mancata presentazione della predetta richiesta entro il termine
del 10 SETTEMBRE non permette all'Associazione interessata di
presentare domanda di mantenimento del riconoscimento per l'anno
successivo a quello del raccolto di cui trattasi.
L'utilizzazione dell'aiuto specifico deve interessare esclusivamente
i seguenti scopi:
A. impiego di personale tecnico incaricato di assistere i soci per il
miglioramento qualitativo della produzione e per il rispetto
dell'ambiente; l'AGEA riconoscera' le spese solo per i tecnici con
titolo di studio di perito agrimensore, agrotecnico, perito agrario,
dott. in agraria e/o scienze forestali, agronomo, sia impiegati a
tempo determinato che indeterminato e/o con rapporto di lavoro
autonomo. Saranno riconosciute altresi' le spese per il personale
assunto, a tempo indeterminato o con contratto di formazione di
lavoro, dall'associazione con qualifica di cui al contratto nazionale
del settore, anche se non in possesso dei predetti titoli di studio.
I tecnici non dipendenti dell'Associazione devono essere iscritti
agli Albi Professionali degli agronomi, periti agrari o agrotecnici.
B. fornitura ai soci dell'associazione di sementi o materiali di
moltiplicazione certificati, nonche' di altri mezzi di produzione che
contribuiscano al miglioramento qualitativo del prodotto;
C. misure di protezione dell'ambiente (es. limitazione uso
fitofarmaci, ecc.); per tali spese e' necessario fornire tutta la
documentazione necessaria che certifichi il raggiungimento da parte
dell'Associazione di tale scopo.
D. attuazione di interventi di infrastrutture che permettano di
valorizzare piu' efficacemente i prodotti conferiti dai soci ed in
particolare impianti di cernita. Le spese ammissibili concernenti gli
interventi di infrastrutture per la valorizzazione dei prodotti e, in
particolare gli impianti di cernita dei tabacchi sono quelle
sostenute dalle associazioni di produttori per la utilizzazione e la
gestione diretta in nome e per conto proprio degli impianti di cui
trattasi. Detti impianti devono essere distinti e separati da
qualsiasi altro tipo di impianto gestito dalle imprese di
trasformazione. Le spese ammissibili sono, anche, quelle concernenti
l'affitto di locali per la cernita del tabacco e la concentrazione
dei quantitativi, distinti per singolo produttore, oggetto della
consegna all'impresa di trasformazione contraente. Per tali locali e'
necessario presentare la copia conforme dell'atto di fitto,
debitamente registrato nei modi di legge e copia conforme del
registro di carico e scarico dei quantitativi di tabacco depositati
nel locale stesso da parte dell'Associazione.
E. impiego di personale amministrativo incaricato di gestire il
premio e di garantire il rispetto della normativa comunitaria
nell'ambito dell'associazione. Le spese amministrative sostenute per
il personale impiegato negli uffici dall'associazione di produttori
sono integralmente rimborsabili. Tale personale deve essere
utilizzato, tra l'altro, ed ai fini di tale rimborso, a compiti di:
1) contabilita' ed amministrazione;
2) controllo amministrativo/contabile,
3) acquisizione e controllo dei dati contrattuali;
4) elaborazioni informatiche, documentali e statistiche;
5) gestione e controllo delle quote;
6) pagamento dei premi e dei prezzi di acquisto e delle vendite di
tabacco;
7) quanto altro occorra per la produzione ed il miglioramento della
qualita'.
F. rimborso delle spese per le cauzioni costituite, qualora
l'associazione richieda l'anticipo dell'aiuto specifico. (ART. 42).
Le spese di cui ai punti a), b) e c), devono rappresentare almeno il
50% dell'importo totale dell'aiuto specifico.
L'Associazione dovra' presentare alla verifica da parte dell'AGEA un
dettagliato programma di assistenza tecnica, corredato di opportune
verbalizzazioni attestanti le verifiche effettuate dai tecnici stessi
presso i soci.
La veridicita' di tali verbalizzazioni e' attestata dal legale
rappresentante dell'Associazione, che con opportuna dichiarazione,
conferma o meno l'operato dei tecnici, secondo le disposizioni
contenute nel programma di assistenza.
E' riconosciuta, ai fini della spesa, anche l'assistenza effettuata
durante la fase di consegna del tabacco presso i magazzini delle
imprese di trasformazione intesa a tutelare i soci ai fini della
determinazione dei gradi qualitativi del tabacco oggetto della
consegna stessa.
Sono riconosciute le spese di viaggio effettuate dai soli tecnici
dipendenti dell'Associazione per l'espletamento dell'attivita' di
assistenza, nella misura massima dell'1% dell'importo complessivo
contabilizzato quale aiuto specifico per l'Associazione. La spesa del
viaggio e' riconosciuta nella misura di 1/5 del costo Euro/litro del
carburante. Per il riconoscimento di tale spesa e' necessario che i
verbali di assistenza tecnica, dei dipendenti dell'Associazione,
dovranno indicare anche la distanza chilometrica dalla sede
dell'Associazione a quella dell'azienda agricola interessata.
NON SONO AMMISSIBILI AL RIMBORSO LE SPESE:
1. PER PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO, DISTACCATO DALLE IMPRESE
DI TRASFORMAZIONE PRESSO LE ASSOCIAZIONI DI PRODUTTORI
2. DI VITTO E ALLOGGIO PER IL PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO
DIPENDENTE E NON DELL'ASSOCIAZIONE
Le somme non utilizzate interamente o parzialmente, in conformita'
del paragrafo 2 Art. 40, devono essere restituite all'AGEA che
provvedera' a versarle al FEOGA.
Le tipologie di pagamento e svincolo sono:
a) Anticipo del 50% dell'aiuto specifico con cauzione pari al 115%
dell'importo da liquidare
Il Regolamento CE n.2848/98, dispone all'art.42 par. 1, modificato
con il Reg. CE n.1249/00, che l'Associazione di produttori puo'
richiedere un anticipo dell'aiuto specifico, nella misura del 50%,
previa costituzione di una cauzione pari all'importo dell'anticipo
stesso, maggiorato del 15% .
L'importo dell'anticipo viene calcolato sulla base del 50 % del
quantitativo di tabacco complessivo, per un determinato gruppo
varietale e per l'insieme dei contratti di tutti i gruppi varietali,
pari al quantitativo determinato, quale quota parte valida.
Il valore dell'anticipo sara' calcolato moltiplicando la quota parte
valida per la tariffa Euro/Kg. attribuita all'aiuto specifico (vedi
Tabella allegata).
L'AGEA liquidera' l'anticipo a decorrere dal 16 ottobre dell'anno del
raccolto ed entro il termine di trenta giorni dalla data di
presentazione della domanda, previa conferma della cauzione inviata
all'AGEA stessa dall'Ente garante.
Nel caso in cui la domanda venga presentata anteriormente al 16
settembre, il termine di pagamento dell'anticipo e' di settantasette
giorni; comunque nessun pagamento potra' essere effettuato prima del
16 ottobre.
L'anticipo corrisposto ad un'Associazione, matura interesse a favore
del FEOGA (gli interessi applicati sono attualmente del 3,0% secondo
quanto previsto dal D.M. del 10.12.1998) a decorrere dalla data di
accredito dell'aiuto, qualora le somme non utilizzate interamente o
parzialmente, in conformita' del paragrafo 2 Art. 40, devono essere
restituite all'AGEA che provvedera' a versarle al FEOGA.
Per tale tipologia di richiesta aiuto, l'associazione dovra'
avvalersi delle funzionalita' informatiche messe a disposizione
dall'AGEA nell'ambito del nuovo sistema informativo.
Ad integrazione delle attivita' di registrazione della domanda di
anticipo a sistema, l'Associazione e' tenuta a trasmettere all'AGEA
la domanda di aiuto (faa0aiut1) prodotta dalla stampa del sistema,
corredata dai seguenti documenti, in duplice copia (originale e
copia):
* Certificato della Camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 28.12.2000, n.455
(secondo il modello dell'allegato 15);
* Certificato antimafia rilasciato dalla Prefettura o copia della
richiesta di tale certificazione alla Prefettura con timbro
d'accettazione di quest'ultima;
* Stampa di riepilogo relativa per l'insieme di contratti per il
quale si richiede l'anticipo dell'aiuto specifico, nella misura del
50%, firmata dal legale rappresentante dell'Associazione (faa0pa96);
* Copia documento di riconoscimento legale rappresentante
* Cauzione, pari al 115 dell'importo di premio da liquidare ;
* Programma di assistenza tecnica;
b) Anticipo del 100 % dell'aiuto specifico con cauzione pari al 115%
del premio da liquidare
Il regolamento CE n.2848/98 dispone all'art.42 che l'Associazione di
produttori puo' richiedere un anticipo dell'aiuto specifico, nella
misura del 100%, previa costituzione di una cauzione pari all'importo
dell'anticipo stesso, maggiorato del 15% .
L'importo dell'anticipo viene calcolato sulla base del quantitativo
di tabacco complessivo consegnato, per un determinato gruppo
varietale e per l'insieme dei contratti di tutti i gruppi varietali.
Il valore dell'anticipo sara' calcolato moltiplicando il peso netto
di tabacco consegnato e ammesso a premio per la tariffa Euro/Kg.
attribuita all'aiuto specifico (vedi allegato 7) .
L'AGEA liquidera' l'anticipo a decorrere dal 16 ottobre dell'anno del
raccolto ed entro il termine di trenta giorni dalla data di
presentazione della domanda, previa conferma della cauzione inviata
all'AGEA stessa dall'Ente garante.
L'anticipo corrisposto ad un'Associazione, matura interesse a favore
del FEOGA a decorrere dalla data di accredito dell'aiuto, qualora le
somme non utilizzate interamente o parzialmente, in conformita' del
paragrafo 2 Art. 40, devono essere restituite all'AGEA che
provvedera' a versarle al FEOGA.
Per tale tipologia di richiesta aiuto, l'associazione dovra'
avvalersi delle funzionalita' informatiche messe a disposizione
dall'AGEA nell'ambito del nuovo sistema informativo.
Ad integrazione delle attivita' di registrazione della domanda di
anticipo (faa0aiu2) a sistema, l'Associazione e' tenuta a trasmettere
all'AGEA la domanda di aiuto prodotta dalla stampa del sistema,
corredata dai seguenti documenti, in duplice copia:
* certificato della Camera di Commercio o dichiarazione sostitutiva
di certificato di iscrizione nel registro delle imprese di cui al
D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 28.12.2000, n.455
(allegato 15);
* certificato antimafia rilasciato dalla Prefettura o copia della
richiesta di tale certificazione alla Prefettura con timbro
d'accettazione di quest'ultima;
* copia documento di riconoscimento legale rappresentante;
* stampa di riepilogo delle consegne relativa all'insieme dei
contratti (faa0con4);
* stampa di dettaglio per produttore (faa0aiu3);
* cauzione, pari al 115 dell'importo di premio da liquidare;
* programma di assistenza tecnica;
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato
c) Saldo e svincolo totale della cauzione
Il saldo e lo svincolo totale della cauzione concludono la tipologia
del pagamento relativa agli anticipi dell'aiuto specifico.
Per aver diritto allo svincolo totale della cauzione e' necessario
che sia terminata la registrazione di tutte le consegne di tabacco,
nonche' dei bonifici del pagamento dei premi versati ai produttori,
sia della parte fissa che della parte variabile e dei bonifici del
pagamento del prezzo di acquisto del tabacco.
La procedura, in base ai dati inseriti a sistema, produrra' un
tabulato che evidenzia l'eventuale ritardato pagamento del premio e
del prezzo ai soci da parte dell'associazione e la percentuale di
penalizzazione, pari al 20%, (art.51 punto 2 del Reg.to CE 2848/98)
da applicare in detrazione all'importo spettante quale aiuto
specifico. Ogni periodo aggiuntivo di 30 giorni, fino ad un massimo
di 150 giorni, comporta una decurtazione dell'aiuto pari al 20%
Unitamente alla registrazione della domanda (faa0aiut7) a sistema,
l'associazione dovra' inoltrare all'AGEA la richiesta di saldo e
svincolo, comprensiva dei seguenti documenti, in duplice copia
(originale e copia):
* Stampa di dettaglio dei produttori (faa0aiu6);
* Stampa dei bonifici emessi a favore dei soci sia a livello di
premio, parte fissa e parte variabile, che di prezzo,(faa0pab2 e
faa0pab3);
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato
* verbalizzazione dei tecnici a riscontro dell'assistenza fornita ai
soci durante:
a) le varie fasi agronomiche;
b) la perizia del tabacco, ai fini della commercializzazione.
Le spese di cui al predetto punto b) saranno riconosciute
esclusivamente per i tecnici che hanno assistito il socio durante le
varie fasi agronomiche e pertanto l'Associazione e' tenuta a
presentare per ogni tecnico, un elenco dei produttori per i quali lo
stesso ha effettuato l'assistenza.;
* dichiarazione del legale rappresentante dell'Associazione o suo
delegato che attesta e conferma o meno l'operato dei tecnici, secondo
le disposizioni contenute nel programma di assistenza;
* convenzione sottoscritta con studi e/o societa' al fine dello
svolgimento delle attivita' amministrative o tecniche proprie
dell'Associazione. Tali convenzioni devono essere registrate nei modi
previsti dalle leggi vigenti in materia (tale prescrizione si intende
obbligatoria solo per le convenzioni sottoscritte successivamente
alla data della presente circolare). Alla convenzione deve essere
allegato il Certificato della Camera di Commercio o dichiarazione
sostitutiva di certificato di iscrizione nel registro delle imprese
di cui al D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del D.P.R.
28.12.2000, n.455 (secondo il modello dell'allegato 15); la
convenzione dovra' descrivere dettagliatamente tutte le attivita' da
svolgere e indicare il personale utilizzato, con relativa qualifica,
titolo di studio e numero di iscrizione al relativo Albo
Professionale di appartenenza.
* fatture o buste paga debitamente registrate in contabilita',
comprovanti l'impegno o la spesa sostenuta per il pagamento ai
tecnici del servizio svolto;
* fattura di acquisto di sementi o materiale di moltiplicazione,
nonche' di altri mezzi di produzione, debitamente registrate in
contabilita';
* bolle e/o buoni di consegna dei prodotti acquistati per i soci;
* eventuale ed ulteriore documentazione a supporto del riconoscimento
di spese effettuate per i propri soci.
Per quanto attiene la presentazione della documentazione a supporto
delle spese per le quali l'associazione richiede il riconoscimento
delle spese da parte dell'AGEA, la stessa dovra' essere elencata in
prospetti riepilogativi per tipologia di spesa.
Conseguentemente l'AGEA procedera' alla verifica della documentazione
presentata dall'associazione e alla determinazione dell'importo
spettante alla stessa al fine di procedere allo svincolo totale della
cauzione o alla richiesta di eventuali importi da recuperare per le
spese che non e' possibile riconoscere.
In quest'ultimo caso, l'associazione e' tenuta a versare le somme
risultate a debito a mezzo il mod.121T, su c/c 1300 intestato
all'AGEA , cap. 1710 racc. 2001 e successivamente l'AGEA stessa
procedera' allo svincolo della cauzione.
Pagamento a consuntivo dell'aiuto specifico
Questa tipologia di pagamento interessa le associazioni che non hanno
richiesto alcun tipo di anticipazione dell'aiuto specifico
Per aver diritto alla liquidazione dell'aiuto specifico e' necessario
che sia terminata la registrazione di tutte le consegne di tabacco,
nonche' dei bonifici del pagamento dei premi versati ai produttori,
sia della parte fissa che della parte variabili, e dei bonifici del
pagamento del prezzo di acquisto del tabacco.
La procedura, in base ai dati inseriti a sistema, produrra' un
tabulato che evidenzia l'eventuale ritardato pagamento del premio e
del prezzo ai soci, da parte dell'associazione e la percentuale di
penalizzazione, pari al 20% da applicare in detrazione all'importo
spettante quale aiuto specifico.
Unitamente alla registrazione della domanda (faa0aiu7) a sistema,
l'associazione dovra' inoltrare all'AGEA la richiesta di svincolo,
comprensiva dei seguenti documenti, in duplice copia ( originale e
copia ):
* Stampa di dettaglio dei produttori (faa0aiu6)
* Stampa dei bonifici emessi a favore dei soci sia a livello di
premio, parte fissa e parte variabile, che di prezzo,(faa0pab2 e
faa0pab3)
Le predette stampe devono essere sottoscritte dal legale
rappresentante dell'Associazione o suo delegato
* tabulato di bonifici emessi a favore dei soci sia a livello di
premio, parte fissa e parte variabile, che di prezzo, sottoscritto
dal legale rappresentante dell'Associazione;
* verbalizzazione dei tecnici a riscontro dell'assistenza fornita ai
soci durante:
a) le varie fasi agronomiche;
b) la perizia del tabacco, ai fini della commercializzazione.
Le spese di cui al predetto punto b) saranno riconosciute
esclusivamente per i tecnici che hanno assistito il socio durante le
varie fasi agronomiche e pertanto l'Associazione e' tenuta a
presentare per ogni tecnico, un elenco dei produttori per i quali lo
stesso ha effettuato l'assistenza.
* dichiarazione del legale rappresentante dell'Associazione o suo
delegato che attesta e conferma o meno l'operato dei tecnici, secondo
le disposizioni contenute nel programma di assistenza;
* convenzione sottoscritta con studi e/o societa' al fine dello
svolgimento delle attivita' amministrative o tecniche proprie
dell'Associazione. Tali convenzioni devono essere registrate nei modi
previsti dalle leggi vigenti in materia (tale prescrizione si intende
obbligatoria solo per le convenzioni sottoscritte successivamente
alla data della presente circolare). Alla convenzione deve essere
allegato il Certificato della Camera di Commercio o dichiarazione
sostitutiva di certificato di iscrizione nel registro delle imprese
di cui al D.M. 07.02.1996, ai sensi dell'art. 46 del D.P.R.
28.12.2000, n.455 (allegato 15). La convenzione dovra' descrivere
dettagliatamente tutte le attivita' da svolgere e indicare il
personale utilizzato, con relativa qualifica, titolo di studio e
numero di iscrizione al relativo Albo Professionale di appartenenza.
* fatture o buste paga debitamente registrate in contabilita',
comprovanti l'impegno o la spesa sostenuta per il pagamento ai
tecnici del servizio svolto;
* fattura di acquisto di sementi o materiale di moltiplicazione,
nonche' di altri mezzi di produzione, debitamente registrate in
contabilita';
* bolle e/o buoni di consegna dei prodotti acquistati per i soci;
* eventuale ed ulteriore documentazione a supporto del riconoscimento
di spese effettuate per i propri soci;
* programma di assistenza tecnica;
* dichiarazione di ultimazione e definizione delle consegne di
tabacco, anche a livello di compensazione orizzontale e verticale.
Per quanto attiene la presentazione della documentazione a supporto
delle spese per le quali l'associazione richiede il riconoscimento
delle spese da parte dell'AGEA, gli stessi dovranno essere elencati
in prospetti riepilogativi per tipologia di spesa.
Conseguentemente l'AGEA procedera' alla verifica della documentazione
presentata dall'associazione e alla determinazione dell'importo
spettante alla stessa al fine di procedere alla liquidazione
dell'importo spettante quale aiuto specifico.
REGIME SANZIONATORIO
L'Associazione di produttori qualora non rispetti le norme per la
concessione dei premi di cui all'allegato V del Reg. CE n. 2848/98,
perde il diritto a fruire dell'aiuto specifico per il raccolto di cui
trattasi e, se risulta recidiva in occasione di un secondo controllo,
subisce la revoca del riconoscimento da parte dell'AGEA.
In proposito vengono di seguito descritte le sanzioni che verranno
applicate sull'importo spettante per l'aiuto specifico da erogare
all'Associazione:
* penalizzazione pari al 50% dell'aiuto specifico maturato
dall'Associazione per il produttore, nel caso in cui, sulla base
delle verifiche documentali relative al fascicolo aziendale del
produttore stesso, non risultino gli atti previsti dalla circolare
AGEA per l'ottenimento dell'aiuto; comunque l'Associazione e' tenuta
a completare entro 20gg. il fascicolo aziendale con i documenti
mancanti all'atto della verifica.
* in relazione a quanto esposto nel punto precedente l'AGEA, a
successiva verifica, procedera' alla revoca del riconoscimento
qualora l'Associazione non abbia completato il fascicolo del
produttore per il quale si e' precedentemente evidenziata l'anomalia;
* penalizzazione del 20% dell'aiuto specifico qualora il sistema
informativo evidenzi consegne di tabacco antecedenti la data di
presentazione della "domanda di anticipo premio";
* nel caso in cui l'Associazione non rispetti quanto previsto
dall'Art. 40, par. 2 e 3, l'aiuto specifico e' ridotto nella misura
del 30%; se, a successiva verifica da parte dell'AGEA, l'associazione
risulta recidiva, l'Amministrazione procedera' alla revoca del
riconoscimento;
* riduzione di un importo pari alla meta' di quello applicato al
socio, ai sensi del par. 2ter, Art. 50 del reg. CE n.2848/98 della
Commissione, nei casi di in cui al socio e' stata applicata la
sanzione di cui ai par.fi 1, 2 e 2bis del medesimo regolamento;
qualora un produttore sia penalizzato per due anni consecutivi, le
sanzioni si raddoppiano a decorrere dal terzo anno.
Revoca del riconoscimento
La revoca del riconoscimento ha effetto dalla data a partire dalla
quale non ricorrono piu' i presupposti per il riconoscimento fatto
salvo quanto disposto dall'Art. 5 par. 2 e 3.
Gli aiuti versati sono recuperati maggiorati degli interessi
decorrenti dalla data del versamento fino a quella di recupero.
Qualora il riconoscimento sia revocato per inadempienze gravi,
l'importo degli aiuti da recuperare verranno maggiorati del 30%.
Il riconoscimento all'associazione non puo' essere nuovamente
attribuito prima che non siano trascorsi almeno 12 mesi dalla data di
revoca.
Gli amministratori di una associazione di produttori responsabili
della revoca del riconoscimento non possono amministrare altre
associazioni di produttori ne presentare domanda di riconoscimento
nei tre anni successivi all'anno di applicazione delle sanzioni.
L'associazione che entro il 10 settembre dell'anno successivo a
quello del raccolto di cui trattasi non presenta all'A.G.E.A. la
richiesta di aiuto specifico (saldo e svincolo o pagamento a
consuntivo), non potra' richiedere il mantenimento del riconoscimento
per l'anno successivo a quello del raccolto di cui trattasi.


F.to
UFFICIO MONOCRATICO
IL TITOLARE
Paolo GULINELLI

ALLEGATI:
* 1 : RIP01
* 2 : ANT02
* 3 : DSV50
* 4 : SSV02
* 5 : PSC02
* 6 : SPC02
* 7 : Tabella Premi
* 8 Tabella riassuntive stampe
* 9 schema polizza fideiussoria 100% aiuto spec
* 10. schema cauzione 100% aiuto spec.
* 11 schema cauzione 50% aiuto spec.
* 12 schema polizza fideiussoria 50% aiuto spec.
* 13 schema cauzione bancaria anticipo premio 100%
* 14 schema polizza fideiussoria anticipo premio 100%
* 15 dichiarazione sostitutiva
* 16 riepilogo calendario termini scadenze impegni e procedure

Allegato 1
Mod. RIP01

All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
Oggetto: Richiesta parte fissa del premio su tabacco oggetto di
riporto raccolto 2001 su raccolto 2002. Contratto stipulato con
l'impresa di trasformazione per
il magazzino sito in - tabacco
gruppo varietale .
Il sottoscritto nato a
Prov. , il e residente a
Prov. Via n. CAP CF/P.IVA
a fronte del contratto indicato in oggetto
Chiede
a codesta Amministrazione la liquidazione della parte fissa del
premio sul quantitativo di tabacco oggetto di riporto, pari a
Kg. .
Il pagamento dovra' essere effettuato presso la (Istituto Bancario)
cod. ABI CAB
c/c .
Si allega copia del documento di riconoscimento
li'

Firma del Produttore

Allegato 2
Mod. ANT02

All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
Oggetto: Richiesta anticipo della parte fissa del premio su tabacco
gruppo var. raccolto 2002 - contratto stipulato con l'impresa
di trasformazione magazzini sito
in .
Il sottoscritto nato a
Prov. , il e residente a
Prov. Via n. CAP CF/P.IVA
a fronte del contratto indicato in oggetto
Chiede
a codesta Amministrazione la liquidazione della parte fissa del
premio sulla quota parte valida, al netto del quantitativo oggetto di
riporto, su Kg. .
Il pagamento dovra' essere effettuato presso la (Istituto Bancario)
cod. ABI CAB
c/c .
Si allega copia del documento di riconoscimento
li'

Firma del Produttore

Allegato 3
Mod. DSV50

All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
Oggetto: Richiesta svincolo 50% della cauzione N.
del prestata a garanzia dell'anticipazione di premio,
pari a L. , della parte fissa del premio su tabacco
gruppo var. raccolto 2002 - contratto stipulato con l'impresa
di trasformazione magazzini sito in
.
Il sottoscritto nato a
Prov. , il e residente a
Prov. Via n. CAP CF/P.IVA
a fronte del contratto indicato in oggetto
Chiede
a codesta Amministrazione lo svincolo del 50% della cauzione N.
del prestata a garanzia dell'anticipazione di premio, pari
a Euro , della parte fissa del premio anticipato, a
fronte del contratto indicato in oggetto, avendo effettuate consegne
di tabacco per Kg. pari e/o superiore al 50% della
quota consolidata..
Si allega copia del documento di riconoscimento
li'
Firma del Produttore

Allegato 4
Mod. SSV02

All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
Oggetto: Richiesta del saldo della parte fissa del premio e lo
svincolo totale della cauzione svincolo N. del
prestata a garanzia dell'anticipazione di premio, pari a Euro
, della parte fissa del premio su tabacco gruppo var.
raccolto 2002 - contratto stipulato con l'impresa di trasformazione
magazzini sito
in .
Il sottoscritto nato a
Prov. , il e residente a
Prov. Via n. CAP CF/P.IVA
a fronte del contratto indicato in oggetto
Chiede
a codesta Amministrazione la liquidazione del saldo della parte fissa
del premio e lo svincolo totale della cauzione svincolo N.
del prestata a garanzia dell'anticipazione di premio,
pari a Euro , della parte fissa del premio
anticipato.
Il pagamento dovra' essere effettuato presso la (Istituto Bancario)
cod. ABI CAB
c/c .
Si allega copia del documento di riconoscimento
li'

Firma del Produttore

Allegato 5
Mod. PSC02

All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
Oggetto: Richiesta della parte fissa del premio su consegne gia'
effettuate su tabacco gruppo var. raccolto 2002 - contratto
stipulato con l'impresa di trasformazione
magazzini sito in .
Il sottoscritto nato a
Prov. , il e residente a
Prov. Via n. CAP CF/P.IVA
a fronte del contratto indicato in oggetto
Chiede
a codesta Amministrazione la liquidazione della parte fissa del
premio su consegne gia' effettuate su tabacco gruppo var.
raccolto 2002 - per Kg. .
Il pagamento dovra' essere effettuato presso la (Istituto Bancario)
cod. ABI CAB
c/c .
Si allega copia del documento di riconoscimento
li'
Firma del Produttore

Allegato 6
Mod. SPC02

All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
Oggetto: Richiesta il saldo della parte fissa del premio su consegne
gia' effettuate su tabacco gruppo var. raccolto 2002 -
contratto stipulato con l'impresa di trasformazione
magazzini sito in .
Il sottoscritto nato a
Prov. , il e residente a
Prov. Via n. CAP CF/P.IVA
a fronte del contratto indicato in oggetto
Chiede
a codesta Amministrazione la liquidazione del saldo della parte fissa
del premio su consegne gia' effettuate, facendo presente che ha gia'
consegnato Kg. netti di tabacco per i quali ha beneficiato
della parte fissa del premio.
Il pagamento dovra' essere effettuato presso la (Istituto Bancario)
cod. ABI CAB
c/c .
Si allega copia del documento di riconoscimento
li'
Firma del Produttore

Allegato 7
Tabella Premi 2002

     =====================================================================
                 Tabella Premi e Aiuto Specifico Raccolto 2002
     =====================================================================
      Gruppo Varietale  | Parte Fissa | Parte Variabile | Aiuto Specifico
             01         |   1.81818   |     1.04322     |     0.05961
             02         |   1.45439   |     0.83448     |     0.04768
             03         |   1.33518   |     0.95369     |     0.04768
             04         |   1.67807   |     0.83904     |     0.05244
             05         |   1.09436   |     0.96561     |     0.04292
             07         |   2.31261   |     1.05118     |     0.07008

ALLEGATO 8
(da pag.35 a pag.37)
Tabella Riassuntiva Stampe
Tipologia di Pratica Premio
Pratiche per Contratto:

     1) A - Anticipo della parte fissa del premio                |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0ant2
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda in base ai    |
     quali viene calcolato il peso ammesso a premio              |faa0pa95
     ---------------------------------------------------------------------
     2)B - Premio su Consegne Parziali gia' effettuate           |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0con2
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda in base ai    |
     quali viene calcolato il peso ammesso a premio              |faa0pa94
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa situazione Consegne per contratto                    |faa0con4
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici Prezzo Tabacco da trasformatore ad assoc.   |faa0pa97
     ---------------------------------------------------------------------
     3) C - Premio su tabacco a Riporto                          |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0rip2
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda in base ai    |
     quali viene calcolato il peso ammesso a premio              |faa0pa93
     ---------------------------------------------------------------------
     4) G - Svincolo cauzione pari al 50%                        |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0svi6
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda in base ai    |
     quali viene calcolato il peso ammesso a premio              |faa0pa82
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa situazione Consegne per contratto                    |faa0con4
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici Prezzo Tabacco da trasformatore ad ass.     |faa0pa98
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici Premio                                      |faa0prm1
     ---------------------------------------------------------------------
     5) I/M Svincolo cauzione pari al 100% e Saldo Parte Fissa   |
     del premio                                                  |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0svi2
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda di svincolo in|
     base ai quali viene calcolato il peso ammesso a premio      |faa0sv04
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda di saldo in   |
     base ai quali viene calcolato il peso ammesso a premio      |faa0sv03
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Interessi                                            |faa0pain
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Vaglia Restituzioni                                  |faa0rest
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa situazione Consegne per contratto                    |faa0con4
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici Prezzo Tabacco da trasformatore ad ass.     |faa0pa98
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici Premio                                      |faa0prm1
     ---------------------------------------------------------------------
     6)N - Saldo Parte Fissa Consegne Parziali gia' effettuate   |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0sa02
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda di saldo in   |
     base ai quali viene calcolato il peso ammesso a premio      |faa0sa03
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa situazione Consegne per contratto                    |faa0con4
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici Prezzo Tabacco da trasformatore ad associ.  |faa0pa98
     ---------------------------------------------------------------------
     Pratiche per Gruppo Varietale :                             |
     ---------------------------------------------------------------------
     1)E - Parte Variabile                                       |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0pvd3
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda in base ai    |
     quali viene calcolato il peso ammesso a premio              |faa0pvd1
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Partite Escluse                            |faa0pvd2
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici prezzo da Associazione a Produttore         |faa0bo01
     ---------------------------------------------------------------------
     2)L Compensazione Verticale                                 |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0vert
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda in base ai    |
     quali viene calcolato il peso ammesso a premio              |faa0pa81
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa situazione Consegne per contratto                    |faa0con4
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici Prezzo Tabacco da trasformatore ad ass.     |faa0pa98
     ---------------------------------------------------------------------
     Pratiche per Associazione:                                  |
     ---------------------------------------------------------------------
     1)D - Anticipo Aiuto Specifico al 50%                       |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0aiu1
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda in base ai    |
     quali viene calcolato il peso ammesso a premio              |faa0pa96
     ---------------------------------------------------------------------
     2)P - Anticipo Aiuto Specifico al 100%                      |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0aiu2
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda in base ai    |
     quali viene calcolato il peso ammesso a premio              |faa0aiu3
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa situazione Consegne per contratto                    |faa0con4
     ---------------------------------------------------------------------
     3)F - Saldo / Svincolo A. Specifico                         |
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Domanda                                              |faa0aiu7
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Dettaglio Prod. presenti nella domanda in base ai    |
     quali viene calcolato l'importo ammesso a premio            |faa0aiu6
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici Prezzo Tabacco da Ass. a Prod.              |faa0pab3
     ---------------------------------------------------------------------
     Stampa Bonifici Premio                                      |faa0pab2

ALLEGATO 9
(da pag. 38 a pag.40)

SCHEMA POLIZZA FIDEJUSSORIA PER RICHIESTA
ANTICIPO 100% DELL'AIUTO SPECIFICO

All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
, li'
PREMESSO
- che l'Associazione
con sede in ( ), Via/c.da
n. CAP , P. IVA
(di seguito denominata Contraente), ha stipulato per il tabacco
gruppi varietali 0 ,0 ,0 ,0 ,0 e 0 raccolto 200 , ai sensi
del regolamento CE n. 2848/98, contratti di coltivazione, a fronte
dei quali sono state ultimate le consegne di tabacco, con la
determinazione di un peso netto a premio cosi' di seguito distinto
per gruppo varietale:
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
Totale Kg.
- che a norma dell'art. 42 del precitato Regolamento CE, per la
corresponsione dell'anticipo, nella misura del 100%, dell'aiuto
specifico, pari al 2% del valore del premio attribuito al premio
stesso, sul quantitativo totale di Kg. , pari al peso
netto ammesso a premio, il Contraente deve presentare una polizza
fideiussoria pari all'importo dell'anticipo maggiorato del 15%, a
garanzia:
a) della somma da anticipare e fino alla completa esecuzione di tutti
gli adempimenti previsti dalla vigente normativa comunitaria e
nazionale;
b) dell'eventuale restituzione dell'importo anticipato e relativi
interessi a favore del FEOGA ove risultasse che il contraente non
aveva titolo a richiederne il pagamento in tutto od in parte;
c) del rispetto di tutti gli obblighi e le prescrizioni stabiliti
dalla sopracitata normativa comunitaria e nazionale per aver diritto
al beneficio dell'aiuto specifico;
- che in Contraente ha richiesto il pagamento dell'anticipo, nella
misura del 100%, pari al 2% del valore attribuito la premio stesso,
sul peso netto totale di Kg. di tabacco greggio in foglia -
gruppi varietali 0 , 0 ,0 ,0 ,0 e 0 corrispondente alle
consegne di tabacco gia' effettuate;
- che detto pagamento di Euro , anticipato e'
condizionato alla previa costituzione di una cauzione meditante
polizza fideiussoria di Euro , pari all'importo
dell'aiuto specifico richiesto maggiorato del 15%;
- che qualora risulta accertata dagli Organi di Controllo, da
Amministrazioni Pubbliche o da Corpi di Polizia Giudiziaria
l'insussistenza totale e/o parziale del diritto all'aiuto, l'AGEA,
deve procedere all'immediato incameramento delle somme corrispondenti
ai quantitativi di tabacco per i quali non e' stato riconosciuto
l'aiuto;
CIO' PREMESSO
L'Istituto di credito (in
seguito denominato "Fideiussore"), iscritto nel registro delle
Societa' di P.IVA - Capitale
Sociale £ con sede in a mezzo
dei sottoscritti Funzionari: , con la presente dichiara
di costituirsi, come in effetti si costituisce, fideiussore
nell'interesse di P. IVA con sede
residente in , iscritta nel
registro delle (imprese ) al numero (di seguito
indicato come Contraente), a favore dell'AGEA, dichiarandosi con il
Contraente solidalmente tenuto per l'adempimento dell'obbligazione di
restituzione delle somme anticipate erogate secondo quanto descritto
in premessa, automaticamente aumentate degli interessi legali
decorrenti nel periodo compreso fra la data di erogazione e quella di
rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di qualsiasi natura
sopportati dall'AGEA in dipendenza del recupero, secondo le
condizioni oltre specificate, fino alla concorrenza della somma
massima di Euro .
CONDIZIONI DELLA POLIZZA FIDEJUSSORIA:
A) Condizioni che regolano il rapporto tra Il Fideiussore e l'AGEA
Art. 1 - OGGETTO DELLA GARANZIA - il Fideiussore garantisce all'AGEA
per il periodo indicato all'art. 2 e fino alla concorrenza
dell'importo assicurato:
1) la restituzione totale o parziale delle somme da questa anticipate
al Contraente;
2) gli interessi maturati come previsti dalla normativa Comunitaria e
Nazionale;
3) le predette somme anticipate erogate, automaticamente, aumentate
degli interessi legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di
erogazione e quella
di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di qualsiasi natura
sopportati dall'AGEA in dipendenza del recupero.
Art.2 - DURATA DELLA GARANZIA - La garanzia prestata a favore
dell'AGEA, ha la validita' di mesi 3 dalla data di emissione della
cauzione ed e' automaticamente rinnovata di tre mesi in tre mesi, a
meno che nel frattempo l'AGEA, con apposita dichiarazione scritta e
comunicata all'Associazione, la svincoli.
Art. 3 - AVVISO DI SINISTRO - PAGAMENTO - Qualora ricorrano i
presupposti per la restituzione da parte del Contraente dell'anticipo
, l'AGEA, con lettera raccomandata, inviata per conoscenza al
Fideiussore, invitera':
1) il Contraente a versare la somma dovuta entro il termine unico di
quindici giorni;
2) escutera' le somme, anche parzialmente, facendone richiesta al
Fideiussore mediante raccomandata con ricevuta di ritorno trascorso
inutilmente tale termine, senza che il contraente abbia dato prova
della restituzione delle somme richieste.
Il pagamento dell'importo richiesto da AGEA sara' effettuato dal
Fideiussore a prima richiesta scritta, in modo automatico e
incondizionato, entro e non oltre 15 giorni dalla ricezione di
questa, senza possibilita' per il Fideiussore di opporre ad AGEA
alcuna eccezione, in particolare relativamente alla validita',
all'efficacia ed alle vicende del rapporto da cui e' derivata
l'erogazione dell'anticipo citato nelle premesse, anche
nell'eventualita' di opposizione proposta dal contraente o da altri
soggetti comunque interessati ed anche nel caso che il Contraente nel
frattempo sia stato dichiarato fallito ovvero sottoposto a procedure
concorsuali ovvero posto in liquidazione, ed anche in caso di mancato
pagamento dei premi o di rifiuto a prestare eventuali controgaranzie
da parte del Contraente.
Art. 4 - RINUNCIA ALLA PREVENTIVA ESCUSSIONE - La presente garanzia
viene rilasciata con espressa rinuncia al beneficio della preventiva
escussione di cui all'art. 1944 del codice civile, e di quanto
contemplato agli artt.1955 e 1957 cod. civ., volendo ed intendendo il
Fideiussore rimane obbligato in solido con il Contraente fino
all'estinzione del credito garantito, nonche' con espressa rinuncia
ad opporre eccezioni ai sensi degli artt. 1242 - 1247 cod. civ. per
quanto riguarda crediti certi, liquidi ed esigibili che il Contraente
abbia, a qualunque titolo, maturato nei confronti dell'AGEA.
Art. 5 - FORO COMPETENTE - In caso di controversia fra AGEA e il
Fideiussore, il foro competente sara' esclusivamente quello di Roma.
FIRMA

ALLEGATO 10
(da pag.41 a pag.43)
SCHEMA CAUZIONE BANCARIA PER RICHIESTA
ANTICIPO 100% DELL'AIUTO SPECIFICO
All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
, li'
PREMESSO
- che l'Associazione
con sede in ( ), Via/c.da
n. CAP , P. IVA
(di seguito denominata Contraente), ha stipulato per il tabacco
gruppi varietali 0 ,0 ,0 ,0 ,0 e 0 raccolto 200 , ai sensi
del regolamento CE n. 2848/98, contratti di coltivazione, a fronte
dei quali sono state ultimate le consegne di tabacco con la
determinazione di un peso netto a premio di seguito distinto per
gruppo varietale:
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
Totale Kg.
- che a norma dell'art. 42 del precitato Regolamento CE, per la
corresponsione dell'anticipo, nella misura del 100%, dell'aiuto
specifico, pari al 2% del valore del premio attribuito al premio
stesso, sul quantitativo totale di Kg. , pari al peso
netto ammesso a premio, il Contraente deve presentare una cauzione
pari all'importo dell'anticipo maggiorato del 15%, a garanzia:
a) della somma da anticipare e fino alla completa esecuzione di tutti
gli adempimenti previsti dalla vigente normativa comunitaria e
nazionale;
b) dell'eventuale restituzione dell'importo anticipato e relativi
interessi a favore del FEOGA ove risultasse che il contraente non
aveva titolo a richiederne il pagamento in tutto od in parte;
c) del rispetto di tutti gli obblighi e le prescrizioni stabiliti
dalla sopracitata normativa comunitaria e nazionale per aver diritto
al beneficio dell'aiuto specifico;
- che in Contraente ha richiesto il pagamento dell'anticipo, nella
misura del 100%, pari al 2% del valore attribuito la premio stesso,
sul peso netto totale di Kg. di tabacco greggio in foglia -
gruppi varietali 0 ,0 ,0 ,0 ,0 e 0 corrispondente alle
consegne di tabacco gia' effettuate;
- che detto pagamento di Euro , anticipato e'
condizionato alla previa costituzione di una cauzione meditante
fideiussione bancaria di Euro , pari all'importo
dell'aiuto specifico richiesto maggiorato del 15%;
- che qualora risulta accertata dagli Organi di Controllo, da
Amministrazioni Pubbliche o da Corpi di Polizia Giudiziaria
l'insussistenza totale e/o parziale del diritto all'aiuto, l'AGEA,
deve procedere all'immediato incameramento delle somme corrispondenti
ai quantitativi di tabacco per i quali non e' stato riconosciuto
l'aiuto;
CIO' PREMESSO
L'Istituto di credito (in
seguito denominato "Fideiussore"), iscritto nel registro delle
Societa' di P.IVA -
Capitale Sociale £ con sede in
a mezzo dei sottoscritti Funzionari:
, con la presente dichiara di
costituirsi, come in effetti si costituisce, fideiussore
nell'interesse di P. IVA con
sede residente in ,
iscritta nel registro delle (imprese) al numero
(di seguito indicato come Contraente), a favore dell'AGEA,
dichiarandosi con il Contraente solidalmente tenuto per l'adempimento
dell'obbligazione di restituzione delle somme anticipate erogate
secondo quanto descritto in premessa, automaticamente aumentate degli
interessi legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di
erogazione e quella di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di
qualsiasi natura sopportati dall'AGEA in dipendenza del recupero,
secondo le condizioni oltre specificate, fino alla concorrenza della
somma massima di Euro .
CONDIZIONI DELLA FIDEJUSSIONE BANCARIA:
B) Condizioni che regolano il rapporto tra Il Fideiussore e l'AGEA
Art. 1 - OGGETTO DELLA GARANZIA - il Fideiussore garantisce all'AGEA
per il periodo indicato all'art. 2 e fino alla concorrenza
dell'importo assicurato:
1) la restituzione totale o parziale delle somme da questa anticipate
al Contraente;
2) gli interessi maturati come previsti dalla normativa Comunitaria e
Nazionale;
3) le predette somme anticipate erogate, automaticamente, aumentate
degli interessi legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di
erogazione e quella di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di
qualsiasi natura sopportati dall'A.G.E.A. in dipendenza del recupero.
Art.2 - DURATA DELLA GARANZIA - La garanzia prestata a favore
dell'AGEA, ha la validita' di mesi 3 dalla data di emissione della
cauzione ed e' automaticamente rinnovata di tre mesi in tre mesi, a
meno che nel frattempo l'AGEA, con apposita dichiarazione scritta e
comunicata all'Associazione, la svincoli.
Art. 3 - AVVISO DI SINISTRO - PAGAMENTO - Qualora ricorrano i
presupposti per la restituzione da parte del Contraente dell'anticipo
, l'AGEA, con lettera raccomandata, inviata per conoscenza al
Fideiussore, invitera':
1) il Contraente a versare la somma dovuta entro il termine unico di
quindici giorni;
2) escutera' le somme, anche parzialmente, facendone richiesta al
Fideiussore mediante raccomandata con ricevuta di ritorno trascorso
inutilmente tale termine, senza che il contraente abbia dato prova
della restituzione delle somme richieste.
Il pagamento dell'importo richiesto da AGEA sara' effettuato dal
Fideiussore a prima richiesta scritta, in modo automatico e
incondizionato, entro e non oltre 15 giorni dalla ricezione di
questa, senza possibilita' per il Fideiussore di opporre ad AGEA
alcuna eccezione, in particolare relativamente alla validita',
all'efficacia ed alle vicende del rapporto da cui e' derivata
l'erogazione dell'anticipo citato nelle premesse, anche
nell'eventualita' di opposizione proposta dal contraente o da altri
soggetti comunque interessati ed anche nel caso che il Contraente nel
frattempo sia stato dichiarato fallito ovvero sottoposto a procedure
concorsuali ovvero posto in liquidazione, ed anche in caso di mancato
pagamento dei premi o di rifiuto a prestare eventuali controgaranzie
da parte del Contraente.
Art. 4 - RINUNCIA ALLA PREVENTIVA ESCUSSIONE - La presente garanzia
viene rilasciata con espressa rinuncia al beneficio della preventiva
escussione di cui all'art. 1944 del codice civile, e di quanto
contemplato agli artt.1955 e 1957 cod. civ., volendo ed intendendo il
Fideiussore rimane obbligato in solido con il Contraente fino
all'estinzione del credito garantito, nonche' con espressa rinuncia
ad opporre eccezioni ai sensi degli artt. 1242 - 1247 cod. civ. per
quanto riguarda crediti certi, liquidi ed esigibili che il Contraente
abbia, a qualunque titolo, maturato nei confronti dell'AGEA.
Art. 5 - FORO COMPETENTE - In caso di controversia fra AGEA e il
Fideiussore, il foro competente sara' esclusivamente quello di Roma.
FIRMA

ALLEGATO 11
(da pag.44 a pag.46)
SCHEMA CAUZIONE BANCARIA PER RICHIESTA
ANTICIPO 50% DELL'AIUTO SPECIFICO
All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
, li'
PREMESSO
- che l'Associazione
con sede in ( ), Via/c.da
n. CAP , P. IVA
( di seguito denominata Contraente ), ha stipulato per il tabacco dei
gruppi varietali 0 ,0 ,0 ,0 ,0 e 0 raccolto 200 , ai sensi
del regolamento CE n. 2848/98, contratti di coltivazione, a fronte
dei quali la quota parte valida e' determinata in Kg.
complessivi, cosi' di seguita distinta:
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
Totale Kg.
- che a norma dell'art. 42, del Regolamento CE n.2848/98,
par.1,modificato con regolamento CE n.1249/00, per la corresponsione
dell'anticipo, nella misura del 50%, dell'aiuto specifico, pari al 2%
del valore del premio attribuito al premio stesso, sul quantitativo
totale di Kg . , pari alla quota parte valida, il
Contraente deve presentare una cauzione pari all'importo
dell'anticipo maggiorato del 15%, a garanzia:
a) della somma da anticipare e fino alla completa esecuzione di tutti
gli adempimenti previsti dalla vigente normativa comunitaria e
nazionale;
b) dell'eventuale restituzione dell'importo anticipato e relativi
interessi a favore del FEAOG ove risultasse che il contraente non
aveva titolo a richiederne il pagamento in tutto od in parte;
c) del rispetto di tutti gli obblighi e le prescrizioni stabiliti
dalla sopracitata normativa comunitaria e nazionale per aver diritto
al beneficio dell'aiuto specifico;
- che in Contraente ha richiesto il pagamento dell'anticipo, nella
misura del 50%, pari al 2% del valore attribuito la premio stesso,
sul peso netto totale di Kg. di tabacco greggio in foglia -
gruppi varietali 0 ,0 ,0 ,0 ,0 e 0 corrispondente alla quota
parte valida;
- che detto pagamento di Euro , anticipato e'
condizionato alla previa costituzione di una cauzione meditante
fideiussione bancaria di Euro , pari all'importo
dell'aiuto specifico richiesto maggiorato del 15%;
- che qualora risulta accertata dagli Organi di Controllo, da
Amministrazioni Pubbliche o da Corpi di Polizia Giudiziaria
l'insussistenza totale e/o parziale del diritto all'aiuto, l'AGEA,
deve procedere all'immediato incameramento delle somme corrispondenti
ai quantitativi di tabacco per i quali non e' stato riconosciuto
l'aiuto;
CIO' PREMESSO
L'Istituto di credito (in
seguito denominato "Fideiussore"), iscritto nel registro delle
Societa' di P.IVA -
Capitale Sociale £ con sede in
a mezzo dei sottoscritti Funzionari:
, con la presente dichiara di
costituirsi, come in effetti si costituisce, fideiussore
nell'interesse di P. IVA con
sede residente in ,
iscritta nel registro delle (imprese) al numero
(di seguito indicato come Contraente), a favore dell'AGEA,
dichiarandosi con il Contraente solidalmente tenuto per l'adempimento
dell'obbligazione di restituzione delle somme anticipate erogate
secondo quanto descritto in premessa, automaticamente aumentate degli
interessi legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di
erogazione e quella di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di
qualsiasi natura sopportati dall'AGEA in dipendenza del recupero,
secondo le condizioni oltre specificate, fino alla concorrenza della
somma massima di Euro .
CONDIZIONI DELLA FIDEJUSSIONE BANCARIA:
A) Condizioni che regolano il rapporto tra Il Fideiussore e l'AGEA
Art. 1 - OGGETTO DELLA GARANZIA - il Fideiussore garantisce all'AGEA
per il periodo indicato all'art. 2 e fino alla concorrenza
dell'importo assicurato:
1) la restituzione totale o parziale delle somme da questa anticipate
al Contraente;
2) gli interessi maturati come previsti dalla normativa Comunitaria e
Nazionale;
3) le predette somme anticipate erogate, automaticamente, aumentate
degli interessi legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di
erogazione e quella di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di
qualsiasi natura sopportati dall'A.G.E.A. in dipendenza del recupero.
Art.2 - DURATA DELLA GARANZIA - La garanzia prestata a favore
dell'AGEA, ha la validita' di mesi 3 dalla data di emissione della
cauzione ed e' automaticamente rinnovata di tre mesi in tre mesi, a
meno che nel frattempo l'AGEA, con apposita dichiarazione scritta e
comunicata all'Associazione, la svincoli.
Art. 3 - AVVISO DI SINISTRO - PAGAMENTO - Qualora ricorrano i
presupposti per la restituzione da parte del Contraente dell'anticipo
, l'AGEA, con lettera raccomandata, inviata per conoscenza al
Fideiussore, invitera':
1) il Contraente a versare la somma dovuta entro il termine unico di
quindici giorni;
2) escutera' le somme, anche parzialmente, facendone richiesta al
Fideiussore mediante raccomandata con ricevuta di ritorno trascorso
inutilmente tale termine, senza che il contraente abbia dato prova
della restituzione delle somme richieste.
Il pagamento dell'importo richiesto da AGEA sara' effettuato dal
Fideiussore a prima richiesta scritta, in modo automatico e
incondizionato, entro e non oltre 15 giorni dalla ricezione di
questa, senza possibilita' per il Fideiussore di opporre ad AGEA
alcuna eccezione, in particolare relativamente alla validita',
all'efficacia ed alle vicende del rapporto da cui e' derivata
l'erogazione dell'anticipo citato nelle premesse, anche
nell'eventualita' di opposizione proposta dal contraente o da altri
soggetti comunque interessati ed anche nel caso che il Contraente nel
frattempo sia stato dichiarato fallito ovvero sottoposto a procedure
concorsuali ovvero posto in liquidazione, ed anche in caso di mancato
pagamento dei premi o di rifiuto a prestare eventuali controgaranzie
da parte del Contraente.
Art. 4 - RINUNCIA ALLA PREVENTIVA ESCUSSIONE - La presente garanzia
viene rilasciata con espressa rinuncia al beneficio della preventiva
escussione di cui all'art. 1944 del codice civile, e di quanto
contemplato agli artt.1955 e 1957 cod. civ., volendo ed intendendo il
Fideiussore rimane obbligato in solido con il Contraente fino
all'estinzione del credito garantito, nonche' con espressa rinuncia
ad opporre eccezioni ai sensi degli artt. 1242 - 1247 cod. civ. per
quanto riguarda crediti certi, liquidi ed esigibili che il Contraente
abbia, a qualunque titolo, maturato nei confronti dell'AGEA.
Art. 5 - FORO COMPETENTE - In caso di controversia fra AGEA e il
Fideiussore, il foro competente sara' esclusivamente quello di Roma.
FIRMA

ALLEGATO 12
(da pag. 47a pag. 49)
SCHEMA POLIZZA FIDEJUSSORIA PER RICHIESTA
ANTICIPO 50% DELL'AIUTO SPECIFICO
All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
, li'
PREMESSO
- che l'Associazione
con sede in ( ), Via/c.da
n. CAP , P. IVA
( di seguito denominata Contraente ), ha stipulato per il tabacco
gruppi varietali 0 ,0 ,0 ,0 ,0 e 0 raccolto 200 , ai sensi
del regolamento CE n. 2848/98, contratti di coltivazione, a fronte
dei quali la quota parte valida e' determinata in Kg.
complessivi, cosi' di seguito distinta:
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
gruppo varietale 0 Kg.
Totale Kg.
- che a norma dell'art. 42 del regolamento CE n.2848/98, par. 1
modificato con regolamento CE n.1249/00 per la corresponsione
dell'anticipo, nella misura del 50%, dell'aiuto specifico, pari al 2%
del valore del premio attribuito al premio stesso, sul quantitativo
totale di Kg. , pari alla quota parte valida, il
Contraente deve presentare una polizza fideiussoria pari all'importo
dell'anticipo maggiorato del 15%, a garanzia:
a) della somma da anticipare e fino alla completa esecuzione di tutti
gli adempimenti previsti dalla vigente normativa comunitaria e
d) dell'eventuale restituzione dell'importo anticipato e relativi
interessi a favore del FEAOG ove risultasse che il contraente non
aveva titolo a richiederne il pagamento in tutto od in parte;
e) del rispetto di tutti gli obblighi e le prescrizioni stabiliti
dalla sopracitata normativa comunitaria e nazionale per aver diritto
al beneficio dell'aiuto specifico;
f) che in Contraente ha richiesto il pagamento dell'anticipo, nella
misura del 50%, pari al 2% del valore attribuito la premio stesso,
sul peso netto totale di Kg. di tabacco greggio in foglia -
gruppo varietale , corrispondente alla quota parte valida;
che detto pagamento di Euro , anticipato e'
condizionato alla previa costituzione di una cauzione meditante
polizza fideiussoria di Euro , pari all'importo
dell'aiuto specifico richiesto maggiorato del 15%;
che qualora risulta accertata dagli Organi di Controllo, da
Amministrazioni Pubbliche o da Corpi di Polizia Giudiziaria
l'insussistenza totale e/o parziale del diritto all'aiuto, l'AGEA,
deve procedere all'immediato incameramento delle somme corrispondenti
ai quantitativi di tabacco per i quali non e' stato riconosciuto
l'aiuto;
CIO' PREMESSO
La (Compagnia di Assicurazione)
(in seguito denominato "Fideiussore"), iscritta nel registro delle
Societa' di P.IVA -
Capitale Sociale Euro con sede in
a mezzo dei sottoscritti Funzionari:
, con la presente dichiara di
costituirsi, come in effetti si costituisce, fideiussore
nell'interesse di P. IVA con
sede residente in ,
iscritta nel registro delle (imprese) al numero
(di seguito indicato come Contraente), a favore dell'AGEA,
dichiarandosi con il Contraente solidalmente tenuto per l'adempimento
dell'obbligazione di restituzione delle somme anticipate erogate
secondo quanto descritto in premessa, automaticamente aumentate degli
interessi legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di
erogazione e quella di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di
qualsiasi natura sopportati dall'AGEA in dipendenza del recupero,
secondo le condizioni oltre specificate, fino alla concorrenza della
somma massima di Euro .
CONDIZIONI DELLA POLIZZA DI FIDEIUSSIONE:
C) Condizioni che regolano il rapporto tra Il Fideiussore e l'AGEA
Art. 1 - OGGETTO DELLA GARANZIA - il Fideiussore garantisce all'AGEA
per il periodo indicato all'art. 2 e fino alla concorrenza
dell'importo assicurato:
1) la restituzione totale o parziale delle somme da questa anticipate
al Contraente;
2) gli interessi maturati come previsti dalla normativa Comunitaria e
Nazionale;
3) le predette somme anticipate erogate, automaticamente, aumentate
degli interessi legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di
erogazione e quella
di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di qualsiasi natura
sopportati dall'A.G.E.A. in dipendenza del recupero.
Art.2 - DURATA DELLA GARANZIA - La garanzia prestata a favore
dell'AGEA, ha la validita' di mesi 3 dalla data di emissione della
cauzione ed e' automaticamente rinnovata di tre mesi in tre mesi, a
meno che nel frattempo l'AGEA, con apposita dichiarazione scritta e
comunicata all'Associazione, la svincoli.
Art. 3 - AVVISO DI SINISTRO - PAGAMENTO - Qualora ricorrano i
presupposti per la restituzione da parte del Contraente
dell'anticipo, l'AGEA, con lettera raccomandata, inviata per
conoscenza al Fideiussore, invitera':
1) il Contraente a versare la somma dovuta entro il termine unico di
quindici giorni;
2) escutera' le somme, anche parzialmente, facendone richiesta al
Fideiussore mediante raccomandata con ricevuta di ritorno trascorso
inutilmente tale termine, senza che il contraente abbia dato prova
della restituzione delle somme richieste.
Il pagamento dell'importo richiesto da AGEA sara' effettuato dal
Fideiussore a prima richiesta scritta, in modo automatico e
incondizionato, entro e non oltre 15 giorni dalla ricezione di
questa, senza possibilita' per il Fideiussore di opporre ad AGEA
alcuna eccezione, in particolare relativamente alla validita',
all'efficacia ed alle vicende del rapporto da cui e' derivata
l'erogazione dell'anticipo citato nelle premesse, anche
nell'eventualita' di opposizione proposta dal contraente o da altri
soggetti comunque interessati ed anche nel caso che il Contraente nel
frattempo sia stato dichiarato fallito ovvero sottoposto a procedure
concorsuali ovvero posto in liquidazione, ed anche in caso di mancato
pagamento dei premi o di rifiuto a prestare eventuali controgaranzie
da parte del Contraente.
Art. 4 - RINUNCIA ALLA PREVENTIVA ESCUSSIONE - La presente garanzia
viene rilasciata con espressa rinuncia al beneficio della preventiva
escussione di cui all'art. 1944 del codice civile, e di quanto
contemplato agli artt.1955 e 1957 cod. civ., volendo ed intendendo il
Fideiussore rimane obbligato in solido con il Contraente fino
all'estinzione del credito garantito, nonche' con espressa rinuncia
ad opporre eccezioni ai sensi degli artt. 1242 - 1247 cod. civ. per
quanto riguarda crediti certi, liquidi ed esigibili che il Contraente
abbia, a qualunque titolo, maturato nei confronti dell'AGEA.
Art. 5 - FORO COMPETENTE - In caso di controversia fra AGEA e il
Fideiussore, il foro competente sara' esclusivamente quello di Roma.
FIRMA

ALLEGATO 13
(da pag. 50 a pag. 52)
SCHEMA nazionale; CAUZIONE BANCARIA PER RICHIESTA
ANTICIPO DELLLA PARTE FISSA DEL PREMIO
All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
ROMA
PREMESSO
- che l'Associazione e/o singolo produttore non associato
con sede in ( ), Via/c. da
n. CAP , P.IVA - (in
seguito denominato Contraente), ha stipulato per il raccolto 200 , ai
sensi del Reg.to CE che l'Associazione n.2848/98 del 22.12.1998 un
contratto di coltivazione con l'Impresa di trasformazione

P. IVA , per un quantitativo totale, pari alla quota
parte valida, di Kg. di tabacco greggio in foglia,
gruppo di varieta' 0 ;
- che a norma dell'art. 19 del precitato Regolamento, per la
corresponsione dell'anticipo della parte fissa del premio, pari al
100% del valore Euro/Kg. attribuito al premio stesso, sul
quantitativo totale di Kg., pari alla quota parte valida contrattata,
al netto del quantitativo attribuito al riporto di tabacco del
raccolto 200 , il contraente deve presentare una cauzione pari
all'importo dell'anticipo maggiorato del 15%, a garanzia:
- a) della somma da anticipare e fino alla completa esecuzione di
tutti gli adempimenti previsti dalla vigente normativa comunitaria e
nazionale;
- b) dell'eventuale restituzione dell'importo anticipato e relativi
interessi a favore del FEOGA ove risultasse che il contraente non
aveva titolo a richiederne il pagamento in tutto o in parte;
- c) del rispetto di tutti gli obblighi e le prescrizioni stabiliti
dalla precitata normativa comunitaria e nazionale per avere diritto
al beneficio del premio comunitario;
- che il contraente ha chiesto con domanda in data il
pagamento dell'anticipo della parte fissa del premio, pari al 100%
del valore attribuito al premio stesso, su Kg. , al netto
del quantitativo di tabacco oggetto di riporto dal raccolto 200 , di
tabacco greggio in foglia - gruppo di varieta' 0 , corrispondente
alle consegne di tabacco prevedibili nel magazzino di trasformazione
sito in Via/c.da dell'Impresa di
trasformazione , pari a Euro
;
- che detto pagamento di Euro -, anticipato e'
condizionato alla previa costituzione di una cauzione mediante
garanzia bancaria di Euro , pari all'importo del
premio richiesto maggiorato del 115%;
- che qualora risulti accertata dagli organi di Controllo, da
Amministrazioni Pubbliche o da Corpi di Polizia Giudiziaria
l'insussistenza totale e/o parziale del diritto all'aiuto, l'AGEA,
deve procedere all'immediato incameramento delle somme corrispondenti
ai quantitativi di tabacco per i quali non e' stato riconosciuto
l'aiuto;
CIO' PREMESSO
L'Istituto di credito (in
seguito denominato "Fideiussore"), iscritto nel registro delle
Societa' di P.IVA - Capitale
Sociale £. con sede in a
mezzo dei sottoscritti Funzionari:
, con la presente dichiara di
costituirsi, come in effetti si costituisce, fideiussore
nell'interesse di P. IVA con sede
residente in , iscritta nel
registro delle (imprese) al numero (di seguito
indicato come Contraente), a favore dell'AGEA, dichiarandosi con il
Contraente solidalmente tenuto per l'adempimento dell'obbligazione di
restituzione delle somme anticipate erogate secondo quanto descritto
in premessa, automaticamente aumentate degli interessi legali
decorrenti nel periodo compreso fra la data di erogazione e quella di
rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di qualsiasi natura
sopportati dall'AGEA in dipendenza del recupero, secondo le
condizioni oltre specificate, fino alla concorrenza della somma
massima di L. .
CONDIZIONI DELLA FIDEIUSSIONE BANCARIA:
D) Condizioni che regolano il rapporto tra Il Fideiussore e l'AGEA
Art. 1 - OGGETTO DELLA GARANZIA - il Fideiussore garantisce all'AGEA
per il periodo indicato all'art. 2 e fino alla concorrenza
dell'importo assicurato:
1) la restituzione totale o parziale delle somme da questa anticipate
al Contraente;
2) gli interessi maturati come previsti dalla normativa Comunitaria e
Nazionale;
3) le predette somme anticipate erogate, automaticamente, aumentate
degli interessi legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di
erogazione e quella di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di
qualsiasi natura sopportati dall'AGEA in dipendenza del recupero.
Art.2 - DURATA DELLA GARANZIA - La garanzia prestata a favore
dell'A.G.E.A., ha la validita' di mesi 3 dalla data di emissione
della cauzione
ed e' automaticamente rinnovata di tre mesi in tre mesi, a meno che
nel frattempo l'AGEA, con apposita dichiarazione scritta e comunicata
all'Associazione, la svincoli.
Art. 3 - AVVISO DI SINISTRO - PAGAMENTO - Qualora ricorrano i
presupposti per la restituzione da parte del Contraente dell'anticipo
, l'A.G.E.A.. , con lettera raccomandata, inviata per conoscenza al
Fideiussore, invitera':
1) il Contraente a versare la somma dovuta entro il termine unico di
quindici giorni;
2) escutera' le somme, anche parzialmente, facendone richiesta al
Fideiussore mediante raccomandata con ricevuta di ritorno trascorso
inutilmente tale termine, senza che il contraente abbia dato prova
della restituzione delle somme richieste.
Il pagamento dell'importo richiesto da AGEA sara' effettuato dal
Fideiussore a prima richiesta scritta, in modo automatico e
incondizionato, entro e non oltre 15 giorni dalla ricezione di
questa, senza possibilita' per il Fideiussore di opporre ad AGEA
alcuna eccezione, in particolare relativamente alla validita',
all'efficacia ed alle vicende del rapporto da cui e' derivata
l'erogazione dell'anticipo citato nelle premesse, anche
nell'eventualita' di opposizione proposta dal contraente o da altri
soggetti comunque interessati ed anche nel caso che il Contraente nel
frattempo sia stato dichiarato fallito ovvero sottoposto a procedure
concorsuali ovvero posto in liquidazione, ed anche in caso di mancato
pagamento dei premi o di rifiuto a prestare eventuali controgaranzie
da parte del Contraente.
Art. 4 - RINUNCIA ALLA PREVENTIVA ESCUSSIONE - La presente garanzia
viene rilasciata con espressa rinuncia al beneficio della preventiva
escussione di cui all'art. 1944 del codice civile, e di quanto
contemplato agli artt.1955 e 1957 cod. civ., volendo ed intendendo il
Fideiussore rimane obbligato in solido con il Contraente fino
all'estinzione del credito garantito, nonche' con espressa rinuncia
ad opporre eccezioni ai sensi degli artt. 1242 - 1247 cod. civ. per
quanto riguarda crediti certi, liquidi ed esigibili che il Contraente
abbia, a qualunque titolo, maturato nei confronti dell'AGEA.
Art. 5 - FORO COMPETENTE - In caso di controversia fra AGEA e il
Fideiussore, il foro competente sara' esclusivamente quello di Roma.
FIRMA

ALLEGATO 14
(da pag. 53 a pag. 55)
SCHEMA POLIZZA FIDEIUSSORIA PER RICHIESTA ANTICIPO
DELLA PARTE FISSA DEL PREMIO
All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
Roma
PREMESSO
- che l'Associazione e/o singolo produttore non associato
con sede in ( ), Via/cda
n. CAP , P.IVA - (in
seguito denominato Contraente), ha stipulato per il raccolto 200 , ai
sensi del Reg.to CE n.2848/98 del 22.12.1998 un contratto di
coltivazione con l'Impresa di trasformazione
P. IVA , per un
quantitativo totale, pari alla quota parte valida, di Kg.
di tabacco greggio in foglia, gruppo di varieta' 0 ;
- che a norma dell'art. 19 del precitato Regolamento, per la
corresponsione dell'anticipo della parte fissa del premio, pari al
100% del valore Euro/Kg. attribuito al premio stesso, sul
quantitativo totale di Kg., pari alla quota parte valida contrattata,
al netto del quantitativo attribuito al riporto di tabacco del
raccolto 200 , il contraente deve presentare una cauzione pari
all'importo dell'anticipo maggiorato del 15%, a garanzia:
- a) della somma da anticipare e fino alla completa esecuzione di
tutti gli adempimenti previsti dalla vigente normativa comunitaria e
nazionale;
- b) dell'eventuale restituzione dell'importo anticipato e relativi
interessi a favore del FEOGA ove risultasse che il contraente non
aveva titolo a richiederne il pagamento in tutto o in parte;
- c) del rispetto di tutti gli obblighi e le prescrizioni stabiliti
dalla precitata normativa comunitaria e nazionale per avere diritto
al beneficio del premio comunitario;
- che il contraente ha chiesto con domanda in data il
pagamento dell'anticipo della parte fissa del premio, pari al 100%
del valore attribuito al premio stesso, su Kg. , al netto
del quantitativo di tabacco oggetto di riporto dal raccolto 200 , di
tabacco greggio in foglia - gruppo di varieta' 0 ,
- corrispondente alle consegne di tabacco prevedibili nel magazzino
di trasformazione sito in Via/c.da
dell'Impresa di trasformazione , pari a Euro
;
- che detto pagamento di Euro -, anticipato e'
condizionato alla previa costituzione di una cauzione mediante
polizza fideiussoria di Euro , pari all'importo del
premio richiesto maggiorato del 115%;
- che qualora risulti accertata dagli organi di Controllo, da
Amministrazioni Pubbliche o da Corpi di Polizia Giudiziaria
l'insussistenza totale e/o parziale del diritto all'aiuto, l'A.G.E.A,
deve procedere all'immediato incameramento delle somme corrispondenti
ai quantitativi di tabacco per i quali non e' stato riconosciuto
l'aiuto;
CIO' PREMESSO
La Compagnia d'Assicurazione (in
seguito denominato "Fideiussore"), iscritto nel registro delle
Societa' di P.IVA - Capitale
Sociale Euro con sede in a
mezzo dei sottoscritti Funzionari:
, con la presente dichiara di
costituirsi, come in effetti si costituisce, fideiussore
nell'interesse di P. IVA con sede
residente in , iscritta nel
registro delle (imprese) al numero (di seguito
indicato come Contraente), a favore dell'A.G.E.A., dichiarandosi con
il Contraente solidalmente tenuto per l'adempimento dell'obbligazione
di restituzione delle somme anticipate erogate secondo quanto
descritto in premessa, automaticamente aumentate degli interessi
legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di erogazione e
quella di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di qualsiasi natura
sopportati dall'AGEA in dipendenza del recupero, secondo le
condizioni oltre specificate, fino alla concorrenza della somma
massima di Euro .
CONDIZIONI POLIZZA FIDEIUSSORIA:
E) Condizioni che regolano il rapporto tra Il Fideiussore e l'AGEA.
Art. 1 - OGGETTO DELLA GARANZIA - il Fideiussore garantisce all'AGEA
per il periodo indicato all'art. 2 e fino alla concorrenza
dell'importo assicurato:
4) la restituzione totale o parziale delle somme da questa anticipate
al Contraente;
5) gli interessi maturati come previsti dalla normativa Comunitaria e
Nazionale;
6) le predette somme anticipate erogate, automaticamente, aumentate
degli interessi legali decorrenti nel periodo compreso fra la data di
erogazione e
7) quella di rimborso, oltre imposte, tasse ed oneri di qualsiasi
natura sopportati dall'AGEA in dipendenza del recupero.
Art.2 - DURATA DELLA GARANZIA - La garanzia prestata a favore
dell'AGEA, ha la validita' di mesi 3 dalla data di emissione della
cauzione ed e'
automaticamente rinnovata di tre mesi in tre mesi, a meno che nel
frattempo l'AGEA, con apposita dichiarazione scritta e comunicata
all'Associazione, la svincoli.
Art. 3 - AVVISO DI SINISTRO - PAGAMENTO - Qualora ricorrano i
presupposti per la restituzione da parte del Contraente dell'anticipo
, l'AGEA, con lettera raccomandata, inviata per conoscenza al
Fideiussore, invitera':
3) il Contraente a versare la somma dovuta entro il termine unico di
quindici giorni;
4) escutera' le somme, anche parzialmente, facendone richiesta al
Fideiussore mediante raccomandata con ricevuta di ritorno trascorso
inutilmente tale termine, senza che il contraente abbia dato prova
della restituzione delle somme richieste.
Il pagamento dell'importo richiesto da AGEA sara' effettuato dal
Fideiussore a prima richiesta scritta, in modo automatico e
incondizionato, entro e non oltre 15 giorni dalla ricezione di
questa, senza possibilita' per il Fideiussore di opporre ad AGEA
alcuna eccezione, in particolare relativamente alla validita',
all'efficacia ed alle vicende del rapporto da cui e' derivata
l'erogazione dell'anticipo citato nelle premesse, anche
nell'eventualita' di opposizione proposta dal contraente o da altri
soggetti comunque interessati ed anche nel caso che il Contraente nel
frattempo sia stato dichiarato fallito ovvero sottoposto a procedure
concorsuali ovvero posto in liquidazione, ed anche in caso di mancato
pagamento dei premi o di rifiuto a prestare eventuali controgaranzie
da parte del Contraente.
Art. 4 - RINUNCIA ALLA PREVENTIVA ESCUSSIONE - La presente garanzia
viene rilasciata con espressa rinuncia al beneficio della preventiva
escussione di cui all'art. 1944 del codice civile, e di quanto
contemplato agli artt.1955 e 1957 cod. civ., volendo ed intendendo il
Fideiussore rimane obbligato in solido con il Contraente fino
all'estinzione del credito garantito, nonche' con espressa rinuncia
ad opporre eccezioni ai sensi degli artt. 1242 - 1247 cod. civ. per
quanto riguarda crediti certi, liquidi ed esigibili che il Contraente
abbia, a qualunque titolo, maturato nei confronti dell'AGEA.
Art. 5 - FORO COMPETENTE - In caso di controversia fra AGEA e il
Fideiussore, il foro competente sara' esclusivamente quello di Roma.
FIRMA

ALLEGATO 15

All'AGEA Settore Tabacco
Via Palestro , 81
00185 ROMA
Oggetto: dichiarazione sostitutiva di certificato di iscrizione nel
registro delle imprese di cui al D.M. 7.2.1996, ai sensi dell'art. 46
del D.P.R.28.12.2000 n. 45.
Il/La sottoscritt
Nat il residente a
Via codice fiscale
in qualita' di rappresentante legale della Societa/Ditta di seguito
indicata, dichiara i dati e le notizie ad essa relativi alla data
della presente:
Denominazione
Codice fiscale
Forma giuridica
Sede
Iscritta nel Registro delle Imprese di
In data n. Sezione
Costituita con atto del Capitale sociale o totale quota
Euro
Durata della Societa' - data termine
Oggetto sociale
Titolari di cariche o qualifiche con le relative generalita' e codice
fiscale (elenco allegato sottoscritto dallo stesso firmatario della
dichiarazione)
Dichiara inoltre che la stessa Societa/Ditta e' legalmente vigente,
in quanto la stessa non e' , ne' lo e' stata negli ultimi 5 anni,
sottoposta a procedura di fallimento, liquidazione amministrativa
coatta, ammissione in concordato o amministrazione controllata e che
non sussistono cause di decadenza , divieto o sospensione di cui
all'art. 10 della legge 575/65 e successive modifiche.
La presente dichiarazione viene resa consapevole delle conseguenze
previste dal codice penale e dalle leggi speciali in materia nei casi
di dichiarazioni mendaci, ai sensi dell'art.76 del DPR 28.12.2000
n.445.
Data
FIRMA AUTENTICATA (1)
Note esplicative: il trattamento dei dati dichiarati nel presente
modello e' effettuato dall'AGEA, secondo le disposizioni previste
dalla legge n.675 del 31.12.1996.
(1) ai sensi dell'art.38 del DPR n. 445 del 28.12.2000, la
sottoscrizione non e' soggetta ad autenticazione ove sia apposta la
presenza del dipendente addetto, ovvero sia presentata unitamente a
copia fotostatica integrale di un valido documento di identita'' del
sottoscrittore.

ALLEGATO 16
RIEPILOGO calendario termini scadenze impegni e procedure

1 - 31 Dicembre 2002 termine per la conferma della domanda di
anticipo della parte fissa del premio a sistema informatico AGEA;
2 - 15 Aprile 2003 termine delle consegne per i tabacchi dei gruppi
varietali I, II, III, IV e V;
3 - 30 Aprile 2003 termine delle consegne per i tabacchi dei gruppi
varietali VI, VII e VIII;
4 - 15 Maggio 2003 inserimento a sistema informatico AGEA di tutte le
consegne effettuate entro i termini fissati dall'art.16,
paragrafo 1, del regolamento CE n.2848/98 (rif.to pag.3);
5 - 30 Giugno 2003 caricamento e conferma a sistema informatico delle
richieste di Saldo parte fissa del premio e svincolo della
cauzione (rif.to pag.9) e di Saldo premio su consegne (rif.to
pag.14);
6 - 15 Luglio 2003 termine per utilizzo dell'aiuto specifico raccolto
2002 per i gruppi varietali I, II, III, IV, V, VI e VIII;
7 - 31 Luglio 2003 termine per utilizzo dell'aiuto specifico raccolto
2002 per il gruppo varietale VII;
8 - 10 Settembre 2003 termine per la presentazione all'AGEA della
domanda di aiuto specifico raccolto 2002.


Il testo di questo provvedimento non riveste carattere di ufficialità e non è sostitutivo in alcun modo della pubblicazione ufficiale cartacea. La consultazione e' gratuita.
Fonte: Istituto poligrafico e Zecca dello Stato