Comune di Jesi Rete civica Aesinet
Home Mappa E-mail facile Ricerca

scegli la categoria...
Il Comune - Relazioni con il pubblico - Informagiovani - Dati statistici - Informacittà - Gazzette leggi e normative - Cultura e tempo libero - Economia e lavoro - Turismo - Portale delle associazioni - Istruzione e formazione - Trasporti e mobilità - Sanità, ambiente

Gazzetta Ufficiale N. 199 del 26 Agosto 2002

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 14 giugno 2002
Aree depresse: definanziamenti. (Deliberazione n. 40/2002).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visto l'art. 4 del decreto-legge 23 giugno 1995, n. 244, convertito
nella legge 8 agosto 1995, n. 341, recante norme per la realizzazione
di nuovi interventi nelle aree depresse;
Vista la legge 30 giugno 1998, n. 208, che autorizza la spesa
complessiva di 6.300,774 Meuro (12.200 miliardi di lire) per il
periodo 1999-2004;
Vista la propria delibera 23 aprile 1997, n. 74 (Gazzetta Ufficiale
n. 203/1997), con la quale questo Comitato approvava, tra le altre
opere da finanziare con i fondi recati dalla legge n. 341/1995, il
progetto pilota di riqualificazione urbana relativo ad alcune aree
dell'obiettivo 2 per l'importo complessivo di 30,73 Meuro (59,5
miliardi di lire); progetto contrassegnato con il codice 13.49
all'allegato 1;
Vista la propria delibera 9 luglio 1998, n. 70 (Gazzetta Ufficiale
n. 195/1998), con la quale questo Comitato attribuiva 1.807,599 Meuro
(3.500 miliardi di lire), a carico degli stanziamenti della legge n.
208/1998, alle intese istituzionali di programma per la realizzazione
di interventi infrastrutturali e, nel limite massimo del 3% di detto
importo, per il finanziamento del 50% di studi di fattibilita',
demandando ad apposito Comitato di coordinamento l'individuazione
delle opere e degli studi da proporre per il finanziamento
nell'ambito delle citate intese;
Vista la propria delibera 30 giugno 1999, n. 106 (Gazzetta
Ufficiale n. 248/1999), con la quale questo Comitato ha ripartito
l'importo complessivo di 44,895 Meuro (86,928 miliardi di lire)
destinato al finanziamento del 50% del costo degli studi di
fattibilita' relativi alle regioni meridionali;
Vista la delibera 1 febbraio 2001, n. 10 (Gazzetta Ufficiale n.
99/2001), recante disposizioni in materia di utilizzo di risorse
derivanti, tra l'altro, dal definanziamento di opere poste a carico
delle risorse per le aree depresse recate dalle menzionate leggi n.
341/1995 e n. 208/1998;
Vista la nota del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti n.
77 del 6 maggio 2002 con la quale si propone il definanziamento del
programma di riqualificazione urbana di Varazze (Savona), finanziato
per Euro 986.949 (L. 1.911.000.000) a carico delle risorse della
legge n. 341/1995, nell'ambito del progetto pilota sopra richiamato,
in quanto erroneamente riferito all'obiettivo 2;
Vista la nota della regione Calabria n. 366 del 30 aprile 2002 con
la quale viene richiesto il definanziamento dello studio di
fattibilita' denominato "Rete Villages d'Europe" (cod. 153),
finanziato con la citata delibera di questo Comitato n. 106/1999;
Considerato che nella citata nota del 6 maggio 2002 il Ministero
delle intrastrutture e dei trasporti propone di finalizzare le
risorse disponibili a seguito del definanziamento di cui sopra al
programma di riqualificazione urbana del comune di Savona denominato
"Lavagnola" per ulteriori opere non dotate di adeguata copertura
finanziaria;
Considerato che la proposta avanzata dal suddetto Ministero risulta
sostanzialmente in linea con le indicazioni contenute nella citata
delibera n. 10/2001, secondo le quali, in assenza di apposito accordo
quadro relativo al settore in cui le economie si sono realizzate,
l'amministrazione centrale competente destina le risorse resesi
disponibili ad interventi della stessa tipologia e possibilmente
nella stessa area, procedendo comunque ad individuare detti
interventi d'intesa con la regione nel cui ambito territoriale le
risorse vengono impiegate;
Considerato che la proposta di rimodulazione del menzionato studio
di fattibilita' avanzata dalla provincia di Reggio Calabria, soggetto
attuatore, non appare in linea con le disposizioni attuative
contenute nella citata delibera n. 70/98 che prevede la riallocazione
delle risorse nell'ambito dell'intesa istituzionale di programma su
indicazione della regione, ente proponente;
Delibera:
1. E' definanziato il programma di riqualificazione urbana di
Varazze compreso nel progetto pilota di cui all'allegato 1, cod.
13.49, della citata delibera n. 74/1997, per i motivi indicati in
premessa. Le risorse conseguentemente disponibili, pari a Euro
986.949 (L. 1.911.000.000), sono riprogrammate dal Ministero delle
intrastrutture e dei trasporti in conformita' alle indicazioni di cui
alla delibera n.10/2001, richiamata in premessa.
2. E' definanziato lo studio di fattibilita' denominato "Rete
Villages d'Europe" per l'importo complessivo di Euro 336.730
(L. 652.000.000), cofinanziato nella misura del 50% a carico delle
risorse di cui alla citata legge n. 208/1998 e proposto dalla regione
Calabria. Le risorse che si rendono conseguentemente disponibili pari
a Euro 168.365 (L. 326.000.000) vengono attribuite all'intesa
istituzionale di programma stipulata con la suddetta regione per il
successivo riutilizzo in quell'ambito, preferebilmente per studi di
fattibilita' relativi al medesimo settore.
Roma, 14 giugno 2002
Il Presidente delegato: Tremonti
Registrata alla Corte dei conti il 12 agosto 2002
Ufficio di controllo sui Ministeri economico-finanziari, registro n.
5 Economia e finanze, foglio n. 383


Il testo di questo provvedimento non riveste carattere di ufficialità e non è sostitutivo in alcun modo della pubblicazione ufficiale cartacea. La consultazione e' gratuita.
Fonte: Istituto poligrafico e Zecca dello Stato