Comune di Jesi Rete civica Aesinet
Home Mappa E-mail facile Ricerca

scegli la categoria...
Il Comune - Relazioni con il pubblico - Informagiovani - Dati statistici - Informacittà - Gazzette leggi e normative - Cultura e tempo libero - Economia e lavoro - Turismo - Portale delle associazioni - Istruzione e formazione - Trasporti e mobilità - Sanità, ambiente

Gazzetta Ufficiale N. 209 del 06 Settembre 2002

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 30 agosto 2002

Modificazioni ed integrazioni concernenti la dichiarazione di "grande evento" per il semestre di presidenza italiana della Unione europea adottata con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 marzo 2002.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto il comma 5 dell'art. 5-bis del decreto-legge 7 settembre
2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre
2001, n. 401, il quale dispone che le disposizioni di cui all'art. 5
della legge 24 febbraio 1992, n. 225, si applicano anche con
riferimento alla dichiarazione dei grandi eventi rientranti nella
competenza del Dipartimento della protezione civile;
Considerato che l'Italia assumera', nel secondo semestre dell'anno
2003, la Presidenza della Unione europea con conseguenti rilevanti
responsabilita' di tipo organizzativo in relazione alle dimensioni
dell'evento che comportera' la partecipazione delle rappresentanze
dei Paesi dell'Unione, nonche' dei Paesi candidati a far parte
dell'Unione medesima;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 marzo
2002, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 68 del 21 marzo 2002,
recante la dichiarazione di "grande evento" per il semestre di
Presidenza italiana della Unione europea;
Ritenuto che la particolare complessita' degli impegni conseguenti
alla Presidenza italiana della Unione europea ha imposto una parziale
rivisitazione delle precedenti scelte operate con il decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri 20 marzo 2002, in ordine alla
individuazione della sede maggiormente idonea ad ospitare le piu'
importanti manifestazioni del semestre;
Preso atto che e' stato, pertanto, ritenuto piu' rispondente agli
interessi pubblici connessi al necessario contenimento della spesa
pubblica ed alla funzionale organizzazione del "grande evento", anche
sulla base delle indicazioni formulate nel corso del Consiglio
europeo di Siviglia, individuare in altra sede europea il contesto
migliore presso cui celebrare le piu' importanti manifestazioni del
semestre;
Ritenuto tuttavia che nel territorio nazionale dovranno comunque
assumersi efficaci e tempestive misure organizzative di carattere
straordinario, sia correlate alla ineludibile esigenza di assicurare
la funzionalita' alle predette piu' importanti manifestazioni del
semestre che si celebreranno all'estero, sia connesse alle necessita'
derivanti dagli ulteriori molteplici incontri che si terranno in
Italia con le rappresentanze e le delegazioni europee;
Ferme restando le competenze della delegazione di cui all'art. 2
della legge 5 giugno 1984, n. 208;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 30 agosto 2002;

Decreta:
Ferma la precedente dichiarazione di "grande evento" per il
semestre di Presidenza italiana della Unione europea, adottata con
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 marzo 2002, sono
soppresse tutte le disposizioni contenute nel medesimo decreto,
riferite all'adeguamento del Centro polifunzionale della protezione
civile di Castelnuovo di Porto.
Con una o piu' ordinanze successive, da adottarsi ai sensi
dell'art. 5 della legge n. 225/1992, sara' definito il quadro degli
interventi da realizzare per l'organizzazione del "grande evento".
Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.

Roma, 30 agosto 2002

Il Presidente: Berlusconi


Il testo di questo provvedimento non riveste carattere di ufficialità e non è sostitutivo in alcun modo della pubblicazione ufficiale cartacea. La consultazione e' gratuita.
Fonte: Istituto poligrafico e Zecca dello Stato