Comune di Jesi Rete civica Aesinet
Home Mappa E-mail facile Ricerca

scegli la categoria...
Il Comune - Relazioni con il pubblico - Informagiovani - Dati statistici - Informacittà - Gazzette leggi e normative - Cultura e tempo libero - Economia e lavoro - Turismo - Portale delle associazioni - Istruzione e formazione - Trasporti e mobilità - Sanità, ambiente

Gazzetta Ufficiale N. 269 del 16 Novembre 2002

LEGGE 14 novembre 2002, n. 259

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 11 settembre 2002, n. 201, recante misure urgenti per razionalizzare l'Amministrazione della giustizia.

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno
approvato;
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Promulga
la seguente legge:
Art. 1.
1. Il decreto-legge 11 settembre 2002, n. 201, recante misure
urgenti per razionalizzare l'amministrazione della giustizia, e'
convertito in legge con le modificazioni riportate in allegato alla
presente legge.
2. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a
quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sara' inserita
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla
osservare come legge dello Stato.
Data a Roma, addi' 14 novembre 2002
CIAMPI
Berlusconi, Presidente del Consiglio
dei Ministri
Castelli, Ministro della giustizia
Visto, il Guardasigilli: Castelli


Avvertenza:
Il decreto-legge 11 settembre 2002, n. 201, e' stato
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - serie generale - n.
219 del 18 settembre 2002.
A norma dell'art. 15, comma 5, della legge 23 agosto
1988, n. 400 (Disciplina dell'attivita' di Governo e
ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri),
le modifiche apportate dalla presente legge di conversione
hanno efficacia dal giorno successivo a quello della sua
pubblicazione.
Il testo del decreto-legge coordinato con la legge di
conversione e' pubblicato in questa stessa Gazzetta
Ufficiale alla pag. 23.
LAVORI PREPARATORI
Senato della Repubblica (atto n. 1713):
Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri
on. Berlusconi e dal Ministro della giustizia on. Castelli.
Assegnato alla commissione 2a (Giustizia), in sede
referente, in data 19 settembre 2002, con pareri delle
commissioni 1a, 4a, 5a e 6a.
Esaminato dalla commissione 2a, in sede referente, il
26 settembre, 2, 8 e 9 ottobre 2002.
Esaminato in aula il 10 ottobre 2002 ed approvato il
15 ottobre 2002.
Camera dei deputati (atto n. 3290):
Assegnato alla commissione II (Giustizia), in sede
referente, il 21 ottobre 2002, con pareri delle commissioni
I, V, VI, e XI.
Esaminato dalla commissione II, in sede referente, il
22, 23 e il 24 ottobre 2002.
Relazione presentata il 24 ottobre 2002 (atto n. 3290/A
- relatore on. Falaga).
Esaminato in aula ed approvato con modificazioni il
5 novembre 2002.
Senato della Repubblica (atto n. 1713-B):
Assegnato alla commissione 2a (Giustizia), in sede
referente, il 7 novembre 2002, con pareri delle commissioni
1a, 5a e 8a.
Esaminato dalla commissione 2a, in sede referente, il
7, 12 novembre 2002.
Esaminato in aula ed approvato il 13 novembre 2002.

ALLEGATO
MODIFICAZIONI APPORTATE IN SEDE DI CONVERSIONE
AL DECRETO-LEGGE 11 SETTEMBRE 2002, N. 201
Il Capo 1 e' soppresso.
All'articolo 4, comma 1, lettera a), capoverso 1, dopo il primo
periodo e' inserito il seguente: "Ne da' altresi' comunicazione ai
presidenti dei Consigli dell'Ordine degli avvocati del distretto" e
le parole: "Da tale ultima pubblicazione" sono sostituite dalle
seguenti: "Dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale".
All'articolo 5, comma 1. dopo la lettera c) e' inserita la
seguente:
"c-bis) al comma 4, dopo le parole: "fuori ruolo" sono inserite le
seguenti: "nel limite massimo di dieci unita'".
All'articolo 6:
il comma 1 e' sostituito dal seguente:
"1. Il Ministro della giustizia predispone, sentito il Ministro
delle infrastrutture e dei trasporti, entro centoventi giorni dalla
data di entrata in vigore della legge di conversione del presente
decreto, un piano straordinario pluriennale di interventi per
l'acquisizione e per l'adeguamento strutturale di edifici, opere,
infrastrutture ed impianti indispensabili al potenziamento del
settore penitenziario utilizzando prioritariamente gli strumenti
previsti dall'articolo 115, comma 34, lettera c), della legge 23
dicembre 2000, n. 388, per un onere complessivo pari a euro
93.326.896.
Il piano straordinario viene sottoposto alle competenti
Commissioni parlamentari che esprimono parere entro trenta giorni. Il
Ministro riferisce con relazione semestrale alle Camere sullo stato
di attuazione del piano straordinaria e sai rapporti con l'attuazione
del programma ordinario";
dopo il comma 1, sono aggiunti i seguenti:
"1-bis. Ai fini dell'applicazione del comma 1, entro centottanta
giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del
presente decreto, il Ministro della giustizia predispone l'elenco
degli istituti penitenziari la cui dismissione puo' avvenire mediante
il ricorso allo strumento della permuta.
1-ter. Al piano di cui al comma 1 non si applicano le disposizioni
di cui all'articolo 14 della legge 11 febbraio 1994, n. 109, e
successive modificazioni".
Il Capo IV e' soppresso.
All'articolo 8, comma 1, lettera b), le parole da: "ai servizi di
Protezione" fino alla fine della lettera sono sostituite dalle
seguenti: "alle persone appartenenti all'Amministrazione centrale
della giustizia, del Corpo di polizia penitenziaria".
All'articolo 9, comma 1, al primo periodo, le parole da:
"20.658.276" fino a: "2006" sono sostituite dalle seguenti:
"20.658.000 per ciascuno degli anni dal 2003 al 2006" e al secondo
periodo, le parole: ", per gli anni 2002, 2003 e 2004," sono
soppresse.


Il testo di questo provvedimento non riveste carattere di ufficialitÓ e non Ŕ sostitutivo in alcun modo della pubblicazione ufficiale cartacea. La consultazione e' gratuita.
Fonte: Istituto poligrafico e Zecca dello Stato

Il Comune - Relazioni con il pubblico - Informagiovani - Dati statistici - Informacittà - Gazzette leggi e normative
Cultura e tempo libero - Economia e lavoro - Turismo - Portale delle associazioni - Istruzione e formazione - Trasporti e mobilità - Sanità, ambiente
Staff redazionale: staff@aesinet.it