Comune di Jesi Rete civica Aesinet
Home Mappa E-mail facile Ricerca

scegli la categoria...
Il Comune - Relazioni con il pubblico - Informagiovani - Dati statistici - Informacittà - Gazzette leggi e normative - Cultura e tempo libero - Economia e lavoro - Turismo - Portale delle associazioni - Istruzione e formazione - Trasporti e mobilità - Sanità, ambiente

Gazzetta Ufficiale N. 275 del 23 Novembre 2002

LEGGE 22 novembre 2002, n. 266

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, recante disposizioni urgenti in materia di emersione del lavoro sommerso e di rapporti di lavoro a tempo parziale.

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno
approvato;
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Promulga

la seguente legge:

Art. 1.
1. Il decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, recante
disposizioni urgenti in materia di emersione del lavoro sommerso e di
rapporti di lavoro a tempo parziale, e' convertito in legge con le
modificazioni riportate in allegato alla presente legge.
2. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a
quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sara' inserita
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla
osservare come legge dello Stato.
Data a Roma, addi' 22 novembre 2002
CIAMPI
Berlusconi, Presidente del Consiglio
dei Ministri
Maroni, Ministro del lavoro e delle
politiche sociali
Visto, il Guardasigilli: Castelli

MODIFICAZIONI APPORTATE IN SEDE DI CONVERSIONE
AL DECRETO-LEGGE 25 settembre 2002, N. 210

All'articolo 1:
il comma 1 e' sostituito dal seguente:
"1. All'articolo 1, comma 4-bis, della legge 18 ottobre 2001, n. 383,
dopo le parole: ''atto di conciliazione'' sono inserite le seguenti:
''nel quale sia indicato il livello di inquadramento attribuito al
lavoratore, come specificato dal contratto collettivo nazionale di
lavoro di riferimento, sottoscritto dalle associazioni sindacali
comparativamente piu' rappresentative dei lavoratori e degli
imprenditori o, in mancanza, dai contratti collettivi stipulati per
le categorie affini,'' e sono aggiunte, in fine, le parole:
''sottoscritti dalle associazioni sindacali comparativamente piu'
rappresentative dei lavoratori e degli imprenditori''";
al comma 2, capoverso 1, dopo il terzo periodo e' inserito il
seguente: "La regione e l'ANCI provvedono, rispettivamente, ad
individuare, nell'ambito del territorio provinciale, l'ASL e il
comune competente alla designazione.";
al comma 2, dopo il capoverso 1, e' inserito il seguente:
"1-bis. Per l'attivita' e il funzionamento dei CLES e' autorizzata la
spesa massima di 500.000 euro per l'anno 2002 e di 2,6 milioni di
euro a decorrere dall'anno 2003, cui si provvede mediante
corrispondente riduzione dello stanziamento iscritto, ai fini del
bilancio triennale 2002-2004, nell'ambito dell'unita' previsionale di
base di parte corrente ''Fondo speciale'' dello stato di previsione
del Ministero dell'economia e delle finanze per l'anno 2002, allo
scopo parzialmente utilizzando l'accantonamento relativo al medesimo
Ministero.";
al comma 2, capoverso 2, lettera b), dopo le parole: "trattamento
economico" sono inserite le seguenti: "sottoscritti dalle
associazioni sindacali comparativamente piu' rappresentative dei
lavoratori e degli imprenditori", le parole: "sottoscrizione di un
apposito verbale" sono sostituite dalle seguenti: "sottoscrizione con
apposito verbale" e sono aggiunte, in fine, le parole: "; le proposte
per il progressivo adeguamento agli obblighi in materia di
trattamento economico, in assenza di contratti collettivi nazionali
di lavoro propri del settore economico interessato, devono fare
riferimento agli obblighi previsti nei contratti collettivi nazionali
di lavoro di settori omogenei";
al comma 2, il capoverso 3 e' sostituito dal seguente:
"3. I CLES operano in collaborazione con le commissioni provinciali
istituite ai sensi dell'articolo 78, comma 4, della legge 23 dicembre
1998, n. 448, e successive modificazioni. Di tali commissioni fanno
parte, ove non gia' presenti, le organizzazioni sindacali
comparativamente piu' rappresentative sul piano nazionale dei datori
di lavoro e dei prestatori di lavoro, nonche' le organizzazioni
sindacali dei datori di lavoro e dei prestatori di lavoro che hanno
sottoscritto l'avviso comune, in materia di emersione dell'economia
sommersa, in data 19 luglio 2002.";
al comma 2, il capoverso 4 e' soppresso;
al comma 2, dopo il capoverso 5 e' inserito il seguente:
"5-bis. Qualora il piano individuale di emersione contenga proposte
per il progressivo adeguamento che coinvolgono interessi urbanistici
e ambientali, il CLES sottopone il piano al parere del comune
competente per territorio, che esprime, in ordine a tali interessi,
un parere vincolante entro trenta giorni dalla ricezione della
richiesta. Decorso tale termine il CLES valuta comunque il piano.";
al comma 2, capoverso 14, dopo le parole: "gare di appalto" e'
inserita la seguente: "pubblico";
dopo il comma 2, e' inserito il seguente:
"2-bis. I piani di emersione individuale gia' presentati alla data di
entrata in vigore del presente decreto sono trasmessi, a cura del
sindaco, alle direzioni provinciali del lavoro territorialmente
competenti".
Dopo l'articolo 1, e' inserito il seguente:
"Art. 1-bis. - (Ambito di applicazione delle disposizioni). - 1. Le
disposizioni del presente decreto si applicano, in quanto
compatibili, anche alle societa' ed associazioni sportive, artistiche
e culturali nonche' alle comunita' terapeutiche convenzionate, senza
nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato".
All'articolo 2:
al comma 1, la parola: "edili" e' soppressa;
dopo il comma 1, e' inserito il seguente:
"1-bis. La certificazione di cui al comma 1 deve essere presentata
anche dalle imprese che gestiscono servizi e attivita' in convenzione
o concessione con l'ente pubblico, pena la decadenza della
convenzione o la revoca della concessione stessa";
al comma 2, le parole da: "l'INPS, l'INAIL" fino alla fine del comma
sono sostituite dalle seguenti: "l'INPS e l'INAIL stipulano
convenzioni al fine del rilascio di un documento unico di regolarita'
contributiva";
il comma 3 e' sostituito dal seguente:
"3. All'articolo 29, comma 5, del decreto-legge 23 giugno 1995, n.
244, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 agosto 1995, n.
341, e successive modificazioni, le parole: ''31 dicembre 2001'' sono
sostituite dalle seguenti: ''31 dicembre 2006''";
nella rubrica la parola: "edilizia" e' sostituita dalle seguenti:
"appalti pubblici".
All'articolo 3, comma 1, le parole: "salvo diverse intese" sono
sostituite dalle seguenti: "salvo diverse previsioni dei contratti
collettivi".

LAVORI PREPARATORI
Senato della Repubblica (atto n. 1738):
Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri
(Berlusconi) e dal Ministro del lavoro e politiche sociali
(Maroni) il 25 settembre 2002.
Assegnato alla 11a commissione (Lavoro), in sede
referente, il 26 settembre 2002 con pareri delle
commissioni 1a, 2a ,5a, 6a, 8a, 9a, 10a, 12a, 13a, della
commissione parlamentare per le questioni regionali.
Esaminato dalla 1a commissione (Affari costituzionali),
in sede consultiva, sull'esistenza dei presupposti di
costituzionalita', il 1 ottobre 2002.
Esaminato dalla 11a commissione, in sede referente,
l'1, 2, 8, 9, 15 ottobre 2002.
Esaminato in aula ed approvato il 16 ottobre 2002.
Camera dei deputati (atto n. 3291):
Assegnato alla XI commissione (Lavoro), in sede
referente, il 21 ottobre 2002 con pareri del Comitato per
la legislazione, delle commissioni I, II, V, VI, VII, VIII,
X, XII, XIII, XIV e della Commissione parlamentare per le
questioni regionali.
Esaminato dalla XI commissione, in sede referente, il
23, 30, 31 ottobre 2002; il 5 novembre 2002.
Esaminato in aula ed approvato, con modificazioni, il
5 novembre 2002.
Senato della Repubblica (atto n. 1738-B):
Assegnato alla 11a commissione (Lavoro), in sede
referente, il 7 novembre 2002 con pareri delle commissioni
1a, 2a, 5a 7a.
Esaminato dalla 11a commissione (Lavoro), in sede
referente, il 12, 13, 14 novembre 2002.
Esaminato in aula ed approvato il 19 novembre 2002.

----
Avvertenza:
Il decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, e' stato
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - serie generale - n.
225 del 25 settembre 2002.
A norma dell'art. 15, comma 5, della legge 23 agosto
1988, n. 400 (Disciplina dell'attivita' di Governo e
ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri),
le modifiche apportate dalla presente legge di conversione
hanno efficacia dal giorno successivo a quello della sua
pubblicazione.
Il testo del decreto-legge coordinato con la legge di
conversione e corredato delle relative note e' pubblicato
in questa stessa Gazzetta Ufficiale alla pag. 57.


Il testo di questo provvedimento non riveste carattere di ufficialità e non è sostitutivo in alcun modo della pubblicazione ufficiale cartacea. La consultazione e' gratuita.
Fonte: Istituto poligrafico e Zecca dello Stato

Il Comune - Relazioni con il pubblico - Informagiovani - Dati statistici - Informacittà - Gazzette leggi e normative
Cultura e tempo libero - Economia e lavoro - Turismo - Portale delle associazioni - Istruzione e formazione - Trasporti e mobilità - Sanità, ambiente
Staff redazionale: staff@aesinet.it