Comune di Jesi Rete civica Aesinet

Gazzetta Ufficiale N. 4 del 5 Gennaio 2012

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 23 dicembre 2011

Proroga dello stato di emergenza conseguente all'eccessivo affollamento degli istituti penitenziari presenti sul territorio nazionale. (11A16871)


IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l'articolo 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto l'articolo 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto l'articolo 44-bis del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207,
convertito, con modificazioni nella legge 27 febbraio 2009, n. 14;
Visto il decreto-legge 30 dicembre 2009, n. 195;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data
13 gennaio 2010, con il quale e' stato dichiarato lo stato di
emergenza conseguente all'eccessivo affollamento degli istituti
penitenziari presenti sul territorio nazionale, nonche' il decreto
del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'11 gennaio 2011 con il
quale il predetto stato di emergenza e' stato prorogato fino al 31
dicembre 2011;
Considerato che la dichiarazione dello stato di emergenza e' stata
adottata per fronteggiare situazioni che, per intensita' ed
estensione, richiedono l'utilizzo di mezzi e poteri straordinari;
Considerato che sono ancora in corso di svolgimento le iniziative
di carattere straordinario ed urgente finalizzate alla realizzazione
di nuove infrastrutture carcerarie ed all'ammodernamento ed
ampliamento di quelle esistenti;
Ravvisata, quindi, la necessita' di mantenere il regime derogatorio
per il completamento degli interventi finalizzati ad assicurare la
tutela della salute e la sicurezza dei detenuti, garantendo una
migliore condizione di vita degli stessi e la funzione rieducativa
della pena;
Viste le iniziative poste in essere dal Dipartimento della
protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri in
attuazione della direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri
del 27 luglio 2010 recante: "Indirizzi per lo svolgimento delle
attivita' propedeutiche alle deliberazioni del Consiglio dei Ministri
da adottare ai sensi dell'articolo 5, comma 1, della legge 24
febbraio 1992, n. 225";
Ritenuto che ricorrono, quindi, nella fattispecie in rassegna, i
presupposti previsti dall'articolo 5, comma 1, della legge 24
febbraio 1992, n. 225 per la proroga dello stato di emergenza;
Vista la nota del Commissario delegato del 15 dicembre 2011 con la
quale si chiede di prorogare lo stato di emergenza;
Sentito il Ministero della giustizia;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 23 dicembre 2011;

Decreta:

Ai sensi e per gli effetti dell'art. 5, comma 1, della legge 24
febbraio 1992, n. 225, in considerazione di quanto espresso in
premessa, e' prorogato, fino al 31 dicembre 2012, lo stato di
emergenza conseguente all'eccessivo affollamento degli istituti
penitenziari presenti sul territorio nazionale.
Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.

Roma, 23 dicembre 2011

Il Presidente: Monti


Il testo di questo provvedimento non riveste carattere di ufficialità e non è sostitutivo in alcun modo della pubblicazione ufficiale. La consultazione e' gratuita.
Fonte: Istituto poligrafico e Zecca dello Stato

Il Comune - Relazioni con il pubblico - Informagiovani - Dati statistici - Informacittà - Gazzette leggi e normative
Cultura e tempo libero - Economia e lavoro - Turismo - Portale delle associazioni - Istruzione e formazione - Trasporti e mobilità - Sanità, ambiente
Staff redazionale: staff@aesinet.it