Gazzetta Ufficiale n. 67 del 21-3-1998

 


   LEGGE 20 marzo 1998, n. 52.                                                     
     Conversione  in  legge,  con modificazioni,  del  decreto-legge  20           
   gennaio  1998,  n. 4,  recante  disposizioni  urgenti in  materia  di           
   sostegno al reddito, di incentivazione all'occupazione e di carattere           
   previdenziale.                                                                  
                                                                                   
     La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della  Repubblica  hanno           
   approvato;                                                                      
                                                                                   
                      IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA                               
                                 Promulga                                          
                                                                                   
   la seguente legge:                                                              
                                                                                   
                                  Art. 1.                                          
                                                                                   
     1. Il  decreto-legge 20  gennaio 1998,  n. 4,  recante disposizioni           
   urgenti  in  materia  di   sostegno  al  reddito,  di  incentivazione           
   all'occupazione e di carattere  previdenziale, e' convertito in legge           
   con le modificazioni riportate in allegato alla presente legge.                 
     2. La presente legge entra in  vigore il giorno successivo a quello           
   della  sua pubblicazione  nella Gazzetta  Ufficiale della  Repubblica           
   italiana.                                                                       
     La presente legge,  munita del sigillo dello  Stato, sara' inserita           
   nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica           
   italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla           
   osservare come legge dello Stato.                                               
      Data a Roma, addi' 20 marzo 1998                                             
                                                                                   
                                 SCALFARO                                          
                                                                                   
                                     Prodi, Presidente del Consiglio dei           
                                     Ministri                                      
                                     Treu,  Ministro  del lavoro e della           
                                     previdenza sociale                            
   Visto, il Guardasigilli: Flick                                                  
                                                                                   
                               ____________                                        
                                                                                   
                                 Allegato                                          
                                                                                   
     MODIFICAZIONI APPORTATE IN SEDE  DI CONVERSIONE AL DECRETO-LEGGE 20           
   GENNAIO 1998, N. 4.                                                             
                                                                                   
                              All'articolo 1:                                      
                                                                                   
      il comma 2 e' sostituito dal seguente:                                       
     "  2. Le  disposizioni di  cui  all'articolo 5,  commi 5  e 8,  del           
   decreto-legge 20 maggio 1993,  n. 148, convertito, con modificazioni,           
   dalla legge 19 luglio 1993,  n. 236, come modificato dall'articolo 4,           
   comma 2,  del decretolegge  16 maggio 1994,  n. 299,  convertito, con           
   modificazioni,  dalla   legge  19   luglio  1994,  n.   451,  trovano           
   applicazione fino  al 31 dicembre  1998. Alle finalita'  del presente           
   comma si  provvede nei  limiti delle risorse  finanziarie preordinate           
   allo scopo nell'ambito del Fondo per l'occupazione di cui al comma 1,           
   e comunque entro il limite massimo di 30 miliardi di lire.";                    
      dopo il comma 3 e' inserito il seguente:                                     
     " 3-bis.  Il Ministro  del lavoro e  della previdenza  sociale puo'           
   prorogare,  per un  periodo massimo  di  sei mesi,  i trattamenti  di           
   integrazione salariale straordinaria di cui all'articolo 9, comma 25,           
   lettera c), del decreto-legge 1 ottobre 1996, n. 510, convertito, con           
   modificazioni,  dalla  legge  28   novembre  1996,  n.  608.  L'onere           
   complessivo per la concessione del predetto intervento, pari a lire 3           
   miliardi, e'  posto a carico  del Fondo  per l'occupazione di  cui al           
   comma 1.";                                                                      
      il comma 6 e' sostituito dal seguente:                                       
     " 6.  I piani  per l'inserimento professionale  dei giovani  di cui           
   all'articolo  9-octies  del decreto-legge  1  ottobre  1996, n.  510,           
   convertito, con modificazioni, dalla legge  28 novembre 1996, n. 608,           
   possono prevedere lo svolgimento delle attivita', da parte di giovani           
   residenti  nelle  aree  di  cui  agli obiettivi  numeri  1  e  2  del           
   regolamento  (CEE) n.  2081/93 del  Consiglio del  20 luglio  1993, e           
   successive  modificazioni,  presso  imprese del  settore  industriale           
   operanti in  territori diversi  da quelli ricompresi  negli obiettivi           
   numeri 1  e 2 del predetto  regolamento e che abbiano  concordato, ai           
   sensi del comma 203 dell'articolo 2  della legge 23 dicembre 1996, n.           
   662, o anche  tramite le loro associazioni  territoriali, rapporti di           
   collaborazione  con le  corrispondenti  associazioni o  con gli  enti           
   locali   delle  aree   territoriali  di   provenienza  dei   giovani,           
   finalizzati allo  sviluppo economico  di tali aree.  In tali  casi ai           
   giovani e'  corrisposta una  indennita' aggiuntiva  di lire  800 mila           
   mensili  a  titolo  di  rimborso  degli  oneri  relativi  alla  spesa           
   sostenuta  per  il  vitto  e  l'alloggio,  a  carico  del  Fondo  per           
   l'occupazione di cui  al comma 1, nonche' una indennita'  pari a lire           
   200   mila   mensili   a    carico   dell'impresa   ad   integrazione           
   dell'indennita' di  cui all'articolo  15 del decreto-legge  16 maggio           
   1994, n.  299, convertito, con  modificazioni, dalla legge  19 luglio           
   1994,  n. 451.  Ai  giovani residenti  nelle aree  di  cui al  citato           
   obiettivo n.  2, le  indennita' aggiuntive di  cui al  presente comma           
   sono corrisposte  nel caso  che le  attivita' formative  siano svolte           
   presso imprese  non operanti nelle  regioni di residenza.  Il Governo           
   deve riferire  alle commissioni parlamentari competenti  in ordine ai           
   risultati dello svolgimento delle suddette  attivita'. I piani di cui           
   all'articolo 15, comma  1, del decreto-legge 16 maggio  1994, n. 299,           
   convertito, con  modificazioni, dalla legge  19 luglio 1994,  n. 451,           
   avviati entro il  1998 possono essere completati nel  1999 nei limiti           
   delle  risorse finanziarie  preordinate  allo  scopo nell'ambito  del           
   predetto Fondo.";                                                               
      al comma 7, e' aggiunto, in fine, il seguente periodo:                       
     "Al comma 2 dell'articolo 3 del citato decretolegge n. 129 del 1997           
   le parole:  ''stipulati entro  il 15  ottobre 1997''  sono sostituite           
   dalle  seguenti:  ''le  cui  procedure  siano  state  attivate  dalla           
   Presidenza del Consiglio dei Ministri - Comitato per il coordinamento           
   delle iniziative per l'occupazione, entro il 15 ottobre 1997''".                
     All'articolo 2:                                                               
     al comma 1, primo periodo,  dopo le parole: "settore dell'edilizia"           
   sono inserite le seguenti: "e del settore lapideo";                             
     al comma  4, dopo le parole:  "Fondo di previdenza e  credito" sono           
   inserite le seguenti: "dovuto all'Istituto postelegrafonici".                   
     All'articolo 4, i commi 1 e 2 sono soppressi.                                 
                                                                                   
                                    ____________                                   
                                                                                   
                                 LAVORI PREPARATORI                                
                                                                                   
              Camera dei deputati (atto n. 4468):                                  
               Presentato  dal  Presidente  del Consiglio   dei Ministri           
             (Prodi) e dal Ministro del  lavoro  (Treu)  il  21  gennaio           
             1998.                                                                 
               Assegnato  alla    XI  commissione  (Lavoro),    in  sede           
             referente,  il 21 gennaio 1998 con parere del comitato  per           
             la legislazione.                                                      
               Esaminato  dalla    XI commissione il 26,  27, 28, 29, 30           
             gennaio e 9 febbraio 1998.                                            
               Relazione scritta annunciata il 10 febbraio 1998 (atto n.           
             4468/ A), relatore on. Scrivani.                                      
               Esaminato in   aula il 12,   17,  18  febbraio    1998  e           
             approvato  il 19 febbraio 1998.                                       
              Senato della Repubblica (atto n. 3088):                              
               Assegnato  alla    11  commissione  (Lavoro),    in  sede           
             referente,    il  20  febbraio  1998   con   pareri   delle           
             commissioni  1 , 5 , 6 , 8  , 9 , 10 , 12 , 13 e giunta per           
             gli affari delle Comunita' europee.                                   
               Esaminato      dalla   1       commissione        (Affari           
             costituzionali),  in    sede consultiva, sull'esistenza dei           
             presupposti di costituzionalita' il 25 febbraio 1998.                 
               Esaminato dalla 11 commissione il 26 febbraio,  10  e  11           
             marzo 1998.                                                           
               Relazione  scritta  annunciata il 16  marzo 1998 (atto n.           
             3088/ A), relatore sen. Tapparo.                                      
               Esaminato in aula il 17 marzo  1998  e  approvato  il  18           
             marzo 1998.                                                           
   ____________                                                                    
             Avvertenza:                                                           
               Il  decreto-legge  20    gennaio  1998,  n. 4, e'   stato           
             pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - serie generale  -  n.           
             16 del 21 gennaio 1998.                                               
               A  norma  dell'art.   15, comma 5, della legge 23  agosto           
             1988, n. 400  (Disciplina  dell'attivita'  di  Governo    e           
             ordinamento  della Presidenza del Consiglio  dei Ministri),           
             le modifiche apportate  dalla presente legge di conversione           
             hanno efficacia dal giorno  successivo a quello  della  sua           
             pubblicazione.                                                        
               Il  testo del   decreto-legge coordinato con la  legge di           
             conversione  e'  pubblicato  in  questa   stessa   Gazzetta           
             Ufficiale  alla  pag. 18. Detto testo  sara'  ripubblicato,           
             corredato  delle  relative  note,  nella Gazzetta Ufficiale           
             del giorno 21 aprile 1998.